Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 22:59

Formula 1 - Raikkonen in pole, Schumi ottavo

Barcellona, quinta prova del mondiale di Formula 1. Il finlandese della McLaren-Mercedes il più veloce, accanto a lui Webber con la Williams Bmw. Ultimo Barrichello
BARCELLONA - Kimi Raikkonen partirà in pole position nel gp di Spagna, quinta prova del mondiale di formula 1. Il finlandese della McLaren-Mercedes è stato il più veloce nella seconda sessione di qualifiche disputata stamani. Accanto a lui, in prima fila l'australiano Webber con la Williams Bmw. Ultimo Barrichello, che non ha preso il via nelle prove di oggi, 8/o Michael Schumacher con l'altra Ferrari. Terza fila tutta italiana con Trulli e Fisichella.

La pole position del Gp di Spagna è andata, come previsto, alla McLaren Mercedes di Kimi Raikkonen che, realizzando il miglior tempo della sessione, 1'16602, ha segnato una somma di 2'31421 risultata insuperabile dagli sfidanti, in primo luogo Jarno Trulli, primo ieri, e Fernando Alonso, leader del mondiale.
Mentre il finlandese ha confermato le ottime impressioni sul circuito catalano, Alonso ha un po' deluso, finendo terzo dietro anche alla Bmw di Mark Webber, mentre il pescarese della Toyota ha fattto anche peggio, finendo quinto, superato anche dal compagno di squadra Ralf Schumacher, ieri solo quarto. Dietro di lui la Renault di Giancarlo Fisichella, che rispetto all'ottavo posto del sabato ha guadagnato due posizioni. Male le Ferrari.
Michael Schumacher è ottavo, una quarta fila con un tempo di 2'33551, ma soprattutto un distacco sul giro di oggi di un secondo e mezzo su Raikkonen, che conferma la difficoltà delle Bridgestone e della Rossa sul giro secco. Peggio ancora Rubens Barrichello, nemmeno uscito nella seconda sessione. Non è chiaro se si sia trattato di una scelta, dato che al nono posto di ieri si sarebbe aggiunta la penalizzazione di 10 posizioni per il cambio del motore, ieri, prima della prequalifica, o di un nuovo problema. Dalle facce ai box forse è vera la seconda ipotesi, ma potrebbe essere anche scena, in una formula di qualifica che si presta a tuttto meno che alla chiarezza. Ultima fila in ogni caso, per il brasiliano.
Anche Nick Heidfeld, che avendo cambiato due motori sarebbe dovuto partire comunque per ultimo, non ha girato. Per lui è apparsa chiara la scelta di abortire il giro di qualifica per risparmiare la vetttura. L'altro italiano in pista, Vitantonio Liuzzi, è 11/o con la Red Bull Racing. Durante il test è stata anche esposta la bandiera rossa per la perdita di olio dopo la rottura del motore della Jordan di Tiago Monteiro, che aveva già tagliato il traguardo. Sarà penalizzato cedendo così il 14/o posto alla Minardi di Christijan Albers.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione