Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 14:26

Judoka mottolesi sul podio

All'ormai affermato appuntamento di Mottola hanno partecipato 232 atleti provenienti dalla Puglia, Basilicata, Calabria, Molise e Campania
Judoca Mottola MOTTOLA (TA) - I giovani judoka mottolesi hanno avuto soltanto i cosentini come rivali nel 9° Trofeo interregionale di Judo, tenutosi lunedì nel palazzotto dello Sport della cittadina ionica.
Nell'interregionale gli atleti del "Judo Mottola" hanno conquistato, infatti, il podio più alto in tutte le categorie.
All'ormai affermato appuntamento di Mottola vi hanno partecipato 232 atleti provenienti dalla Puglia, Basilicata, Calabria, che ha partecipato con la rappresentanza più numerosa, Molise e Campania per vivere una giornata di sport come aggregazione.
Sotto l'aspetto tecnico, la soddisfazione a Mottola, in chiusura di manifestazione, è stato evidente. «Non possiamo dire di essere scontenti di tutte queste coppe - ha commentato il "maestro" Carmelo Caforio - perché i titoli conquistati sono un segnale di incoraggiamento e ci spingono a fare ancora meglio. Per noi quest'affermazione è stata una sorpresa perché i calabresi sono venuti numerosissimi e molto motivati. Ora guardiamo con più fiducia all'appuntamento del 22 maggio prossimo col Trofeo Internazionale di judo».

Nella categoria juniores, per i 73 kg, il vincitore è stato Piergiorgio Caforio (Judo Mottola) che ha messo in fila nell'ordine Vito Rienza (Cosenza Judo) e Luis Vigna (Matera Judo).
Nella categoria per gli 81 kg, Davide Sanarico (Judo Mottola) ha superato Valerio De Santis (Cosenza Judo) e Nicola De Vitis (Salerno).
Negli esordienti, categoria B per i 73 kg, Tommaso Simonetti (Judo Mottola) ha conquistato la medaglia d'oro, l'argento è andato a Vito Spada (Cosenza) ed il bronzo a Giampietro Lattarulo (Salerno). I tarantini hanno combattuto con successo anche tra i 55 kg, categoria nella quale Pierleonardo Montemurro (Judo Mottola) ha regolato il suo compagno di scuderia Massimiliano Lentini e Vito Antonio Paparella (Salerno).
Anche nella categoria cadetti, oltre 81 kg, al femminile si sono affermate le atlete di casa.
Carmen Monelli ha portato l'oro a casa, seguita da Fabiana Di Napoli (Cosenza) con l'argento ed Angela Lamanna (Salerno) col bronzo.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione