Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 06:25

Australian Open partenza felice di Roberta Vinci

di ANGELO LORETO
Un inizio di stagione non felice cancellato in quarantadue minuti. Tanto è bastato a Roberta Vinci per mettere ko la notte scorsa la rumena Alexandra Cadantu al primo turno degli Australian Open. La tennista tarantina numero 25 (nell’anno passato ha toccato il 18, suo record) del mondo e testa di serie numero 23 ha battuto 6-0 6-1 la giocatrice 109 della classifica mondiale
Australian Open partenza felice di Roberta Vinci
di ANGELO LORETO

Un inizio di stagione non felice cancellato in quarantadue minuti. Tanto è bastato a Roberta Vinci per mettere ko la notte scorsa la rumena Alexandra Cadantu al primo turno degli Australian Open. La tennista tarantina numero 25 (nell’anno passato ha toccato il 18, suo record) del mondo e testa di serie numero 23 ha battuto 6-0 6-1 la giocatrice 109 della classifica mondiale. 

È stato un match senza storia quello in cui Robertina ha servito con il 78% di prime palle e non ha concesso neanche una palla break alla sua avversaria, dimenticando così in un colpo solo l’eliminazione al primo turno del torneo di Sidney della scorsa settimana e il secondo turno raggiunto a Auckland all’esordio stagionale di un 2012 che non era partito nel migliore dei modi. Il maggior peso in valigia è stato sfruttato dall’atleta jonica, che ha spuntato tutte le armi alla sua avversaria sul cemento dell’importante torneo del grande slam. L’ottimo successo a Melbourne potrebbe sbloccare la giocatrice azzurra, oltre che farle conquistare già i primi punti utili a risalire la graduatoria, dato che lo scorso anno venne eliminata al primo turno della prima prova stagionale dello Slam. 

Al secondo turno la Vinci, che compirà ventinove anni il prossimo 18 febbraio, affronterà la 28enne cinese Jie Zheng, numero 38 del mondo che al primo turno si è sbarazzata 6-2 6-1 della statunitense Keys Madison. Il bilancio dei precedenti tra le due atlete è di 1-1, con la tarantina che ha vinto nel 2004 a Berlino e la cinese che si è imposta lo scorso anno a Carlsbad. Decisamente ottimo il momento di forma della Zheng che due settimane fa ha vinto il torneo di Auckland, battendo in semifinale la russa Svetlana Kuznetsova e in finale la brindisina Flavia Pennetta, che ha dovuto arrendersi sullo 0-2 nel terzo set a causa di problemi alla schiena. Nella notte appena trascorsa c’è stato l’esordio della Vinci in doppio in coppia con Sara Errani contro le australiane Tammi Patterson e Storm Sanders. Oggi sapremo dunque se la Vinci avrà preso la via giusta in questo 2012 ancora «fumoso».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione