Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 19:07

Pallamano/A1 Uomini - Conversano lanciato

Nella 4ª giornata di ritorno della "poule scudetto" ha sconfitto il Bologna 28-26 e compie un balzo decisivo verso i playoff. I pugliesi ritrovano Alessandro Tarafino a due mesi dall'infortunio e scoprono il talento del 19enne bielorusso Denis Rutenka
CONVERSANO-BOLOGNA 28-26 (12-12)
• CONVERSANO: Fovio, Calvo, Montalto, Fantasia, Fusina 7, Tarafino 4, Di Maggio 1, N. D'Alessandro 1, Radtchenko 3, Rutenka 7, Medic 5, Serhyievich, Napoleone, F. D'Alessandro. All. Corcione.
• BOLOGNA: Pettinari, Pardales, Arcuri 6, Pernici, Radukic 1, Lumello, Donadi 1, Inerrebner, Mujanovic 6, Di Leo 8, Zaniboni, Gottardi 2, Manca 2. All. Tedesco.
• ARBITRI: Mondin e Cropanise.
• NOTE - Spettatori 1500 circa. Rigori: Conversano 4/4; Bologna ¾. Esclusioni 2': C. 4; B. 4.

CONVERSANO (Bari) - Il Conversano fa suo il match da "ultima spiaggia" con il Bologna e compie un balzo decisivo verso i playoff. Nel match più importante della stagione, i pugliesi ritrovano Alessandro Tarafino a due mesi dall'infortunio e scoprono il talento del 19enne bielorusso Denis Rutenka, autore di una prova da manuale della pallamano. Partita subito in salita per i biancoverdi che, dopo il parziale di 2-1 (due reti di Medic) all'8' sono sotto per 2-6, complici alcune conclusioni forzate in attacco e la difesa 5-1 dei felsinei che marcano a uomo il play Radtchenko. La svolta arriva al 20'. Il tecnico conversanese Pasquale Corcione chiama il time out e richiama in panchina il poco mobile Medic spostando Rutenka terzino destro al fianco di Di Maggio ala mancina. In difesa Radtchenko passa centro-avanti, sostenuto da Fusina. Con 3 reti di seguito Rutenka riporta in partita i suoi e al 28' Fusina sigla il pari 12. Nella ripresa, Corcione schiera Tarafino, accolto con una ovazione dai 1500 del San Giacomo. che con 4 reti e 6 assist trascina la squadra (che si porta anche a +5; 23-18 al 16') alla vittoria che proietta i biancoverdi alle semifinali. Con 5 punti di vantaggio sulla quint'ultima (il Bologna), ai campioni d'Italia basterebbe 1 solo punto nei due prossimi incontri con il Trieste per tagliare un traguardo che solo fino a due settimane fa sembrava irraggiungibile.
Antonio Galizia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione