Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 02:28

Uefa - Parma-Cska Mosca a reti inviolate

Parma e Cska Mosca 0-0 nella semifinale d'andata della Coppa Uefa, un risultato che consente ai gialloblù di guardare con ottimismo al ritorno in Russia. Una gara che ha offerto pochissime emozioni
Parma-Mosca, Uefa UEFA, PARMA-CSKA MOSCA 0-0 (2)
Parma (3-5-2): Bucci 6, Cannavaro 6.5, Cardone 6.5 (14' st Bonera 6), Bovo 6, Camara 6, Dessena 6.5, Savi 6.5, Vignaroli 7, Furlan 5.5 (22' st Pisanu sv), Sorrentino 6 (34' st Bolano 6), Ruopolo 5.5. (17 Frey, 14 Contini, 39 Pepe, 25 Galuppo). Allenatore: Carmignani 6.5.

Cska (3-4-3): Akinfeev 6, V.Berezutskiy 6, Ignashevich 6, A.Berezutskiy 6, Odiah 6, Semberas 5.5, Rahimic 5.5, Zhirkov 6, Olic 6.5 (39' st Laizans sv), D.Carvalho 6, Krasic 5 (12' Vagner Love 6). (1 Mandrikin, 8 Gusev, 10 Ferreira, 40 Salougin, 28 Shershun). Allenatore: Gazzaev 5.5.

Arbitro: Busacca (Svizzera) 6.5.
Angoli: 3-2 per il Cska.
Recupero: 0' e 3'.
Ammoniti: Bovo, Savi per gioco scorretto.

Il Parma continua a stupire. La formazione emiliana di Carmignani pareggia 0-0 con il Cska Mosca la gara d'andata del Taridni, valida per le semifinali di coppa Uefa. Un risultato che consente ai gialloblù di guardare con ottimismo al ritorno in Russia.
Una gara che ha offerto pochissime emozioni ma è da elogiare la prova di un Parma molto giovane e determinato. Un Parma-baby infatti, senza il «gioiello» Alberto Gilardino, rimasto in tribuna a guardare i compagni. Risparmiato Carmignani in vista del Livorno.
Cska Mosca deciso a proseguire l'ottimo cammino in Uefa (era stato retrocesso dalla Champions League). Cammino che ha visto l'eliminazione di Benfica, Partizan Belgrado e Auxerre. In tribuna non si è visto Roman Abramovich, patron milionario del Chelsea, e sponsor del club russo, atteso fino all'ultimo.

Avvio di gara senza sussulti: al 17' Vignaroli metteva dentro un invitante cross ma i compagni di squadra tardavano la deviazione vincente. Al 28' prima Ruopolo e poi Vignaroli cercavano la conclusione a rete ma con scarsa convinzione. La gara iniziava a salire di ritmo con il Parma più veloce in fase offensiva e Cska «vivo» solo al 33' con Zhirkov ma il tiro debole era facile preda per Bucci. Pochissime emozioni al termine della prima frazione di gioco con gialloblù più concreti in fase offensiva.

Nella ripresa la musica in campo era la stessa: Parma in avanti alla ricerca del vantaggio ma con poche idee e Cska Mosca raramente insidioso. Al 14' prima, vera, occasione per il Parma: Ruopolo si involava verso la porta dei russi, entrava in area, ma calciava debole con sfera di poco a lato. Carmignani, intanto, inseriva Bonera per Cardone. Al 32' brivido per Bucci: punizione velenosa di Carvalho con palla alta sopra la traversa. Lodevoli e generosi gli assalti finali dei gialloblù alla ricerca del punto del vantaggio. Gol che non arrivava prima del triplice fischio dello svizzero Busacca.

Il ritorno, in Russia, il prossimo giovedì. Stupirà ancora questo giovane Parma? Una squadra consapevolmente «distratta» dalla volata finale per la salvezza in campionato ma che prosegue il sogno europeo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione