Cerca

Sabato 16 Dicembre 2017 | 21:48

Il Castellana frena persa la vetta dell'A2

SORA - La Bcc-Nep chiude il 2011 dell'A2 di pallavolo maschile con un successo al quinto set sul difficile parquet di Sora, tra l’altro sfidante di Coppa Italia il prossimo 18 gennaio. La vetta della graduatoria, adesso, torna distante un solo punto giacché la capolista Segrate non fa sconti alla modesta Reggio Emilia. All’apertura del nuovo anno la New Mater, nell’arco di tre giorni, dovrà scontrarsi in casa contro Loreto e a Milano contro la Che Banca!. Più agevole, almeno per il turno del 5, il calendario della capolista Segrate
• Un Molfetta tra alti e bassi
Il Castellana frena persa la vetta dell'A2
frusinate SORA-BCC-NEP CASTELLANA 2-3

SORA: Scappaticcio 1, Kay Van Dijk 20, Pagni F. 9, Moretti 11, Libraro 16, Bratoev 14, Gatto M. (L), Gaetano, Scuderi, Buzzelli N.e. Gemmi, Rea, Pagni M. Allenatore A. Gatto.

BCC-NEP CASTELLANA: Falaschi 3, Milushev 31; Castellano 14, Rodriguez 20; Elia 8, Salgado 5; Cicola (L), Cazzaniga 1, Ricciardello, Maric 1. N.e. Giosa, Torre, Rinaldi. Allenatore Di Pinto.

ARBITRI: Turtù di Ascoli Piceno e Pignataro di Roma.

PROGRESSIONE SET: 25-23 (in 28’), 24-26 (in 33’), 18-25 (in 28’), 25-22 (28’), 8-15 (17’) per un totale di due ore e 14 minuti.

NOTE: Battute vincenti: Castellana 2, Sora 4. Battute sbagliate: Castellana 17, Sora 12. Muri: Castellana 11, Sora 15.

SORA - La Bcc-Nep chiude il 2011 con un successo al quinto set sul difficile parquet di Sora, tra l’altro sfidante di Coppa Italia il prossimo 18 gennaio. La vetta della graduatoria, adesso, torna distante un solo punto giacché la capolista Segrate non fa sconti alla modesta Reggio Emilia. All’apertura del nuovo anno la New Mater, nell’arco di tre giorni, dovrà scontrarsi in casa contro Loreto - ieri vincente al tiebrak su Perugia, posizionata in terza piazza - e a Milano contro la Che Banca!. Più agevole, almeno per il turno del 5, il calendario della capolista Segrate che farà visita al fanalino di coda Atripalda e poi ospiterà Molfetta.

Al Pala Globo il sestetto di Di Pinto non riesce ad imporre il proprio gioco con continuità, anche per il valore dei laziali che possono vantare l'altissimo opposto olandese van Dijk (215 cm) e i martelli Libraro, ex di turno, e Bratoev.

La concretezza e la determinazione della Bcc-Nep vengono fuori nella terza partita dove viene sfruttato tutto il potenziale facendo di un sol boccone Sora (dall’iniziale 4-9 al 16-22 fino al definitivo 18-25) e nel tie-break, con la Mater decisa a conquistare la vittoria (8-15). Il primo set si contraddistingue per i continui break delle due compagini: prima Castellana (5-7 e 6-10), poi Sora (9-10), ancora i gialloblu (13-16), di nuovo i ciociari (16-17 e 21-19) che riescono a mantenere il vantaggio (25-23). Il secondo e il quarto parziale sono più equilibrati e le due contendenti se li distribuiscono equamente: il secondo va ai baresi che sembrano essere una spanna superiori ma riescono ad avere la meglio solo ai vantaggi (24-26), il quarto va ai padroni di casa che accelerano nel finale (25-22).

c.g.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione