Cerca

Assi Ostuni vuole tornare a vincere

di FRANCO CASTELLANO
BARI - Nella giornata dei canestri infrasettimanali - Legadue e DNA - Assi Ostuni alle prese con la maglia nera del secondo campionato nazionale per consumare il 13° appuntamento. Il Sant’Antimo attende sul parquet di Pozzuoli (20,45) i pugliesi di Franco Marcelletti. Napoletani in costante crisi tecnica. Solo due i successi stagionali. Il primo contro la Conad Bologna nella 9ª giornata. Storica vittoria per il club ripescato in Legadue al pari dell’Assi Ostuni. Quindi contesa tra ripescate!
Assi Ostuni vuole tornare a vincere
di FRANCO CASTELLANO

Nella giornata dei canestri infrasettimanali - Legadue e DNA - Assi Ostuni alle prese con la maglia nera del secondo campionato nazionale per consumare il 13° appuntamento. Il Sant’Antimo attande sul parquet di Pozzuoli (20,45) i pugliesi di Franco Marcelletti. Napoletani in costante crisi tecnica. Solo due i successi stagionali. Il primo contro la Conad Bologna nella 9ª giornata. Storica vittoria per il club ripescato in Legadue al pari dell’Assi Ostuni. Quindi contesa tra ripescate!

Sfida interessante: Ostuni a chiedere il diritto alla vittoria, vuoi per il raddoppio in classifica (8-4), vuoi per il maggior credito esterno dei compagni di Robert Diliegro. Ultime chance per il Sant’Antimo? Assolutamente no. Motivazione in più per l’Assi. Nei fatti il collettivo di Marcelletti prova ad ottenere il quarto positivo esterno stagionale.

Il sedicesimo turno della Divisione Nazionale A manda sui parquet pugliesi (alle 20,30) squadre ritenute tra le più competitive delle conference. In Basilicata giostra dei canestri affidata al derby appulo-lucano. La Bawer Matera ospita l’Adriatica Industriale Ruvo. Nella realtà una contesa tra le ultime delle division Sud-Ovest e Sud-Est, con la differenza di punti classifica nettamente a favore dei materani (10-4). Quasi un... pronostico!

Sul parquet del PalaFlorio altra squadra di assoluto livello. La Liomatic Group Bari incrocia il Ferentino di coach Gramenzi. Tra i ciociari, assente il play Guarino, quindi sarà Bonfiglio, ex del Ruvo, a gestire i compagni. Parrillo, Carrizo, Ianuzzi, Ihedioha, altro ex ruvese, tra i cestisti determinanti, col giovane Fiorletta, inserito tra i dieci. Gioco offensivo perimetrale, difesa individuale, con qualche difficoltà ad attaccare la zona. Cardillo (ex di turno), Morena, Gigena, Ruggiero, Bona, cercano di mantenere l’imbattibilità interna che dura da sei turni.

Rugolo infortunato, Amoroso in panchina, quindi Enoagrimm San Severo costretta alle diminuzioni delle rotazioni. Ospita la Med Napoli di Lenardon, Musso, Rizzitiello, Rotondo, Iannilli, capolista della division Sud-Ovest, seguita dal Ferentino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400