Cerca

Cras Taranto colpo a Pozzuoli in Coppa Italia

POZZUOLI - Coppa Italia di basket femminile: l'andata dei quarti è palpitante ma buona per il Cras. Nel “catino” del PalaErrico la squadra di Roberto Ricchini pesca il +2 che dovrà essere difeso nel ritorno del 5 gennaio al PalaMazzola. L'obiettivo sarà quello di approdare alla final four del 17 e 18 marzo
Cras Taranto colpo a Pozzuoli in Coppa Italia
GMA-DEL BO'-CRAS TARANTO 62-64

POZZUOLI: Zampella 4, Ward 7, Mazzante 18, Chesta 4, Vilipic 9; Micovic 8, Minervino ne, Fazio ne, Linguaglossa ne, Callens 12, Minervino ne. All. Palumbo. 
CRAS TARANTO: Sottana, Mahoney 16, Ballardini 9, Godin 9, Vaughn 12; Gianolla 2, Siccardi 2, Greco 8, Giauro 4, Pascalau 2. All. Ricchini. 
ARBITRI: Wassermann di Pordenone e Boscolo di Venezia. 
PARZIALI: 19-19, 28-31, 50-48, 62-64 
NOTE: TL Pozzuoli 6/7, Cras 9/13; T2 Pozzuoli 19/30, Cras 23/48; T3 Pozzuoli 6/21, Cras 3/10. 

POZZUOLI - Coppa Italia: l'andata dei quarti è palpitante ma buona per il Cras. Nel “catino” del PalaErrico la squadra di Roberto Ricchini pesca il +2 che dovrà essere difeso nel ritorno del 5 gennaio al PalaMazzola. L'obiettivo sarà quello di approdare alla final four del 17 e 18 marzo.

LA PARTITA - Equilibrio iniziale. Il Cras parte convinto e chiude il primo parziale sul +3 grazie soprattutto alla buona mano di Vaughn. Pozzuoli comunque c'è, ma Taranto continua a tenerlo a relativa distanza, passando dal +3 di metà tempo sino al +7 del 22'. Qui la squadra di Palumbo sale in cattedra, piazzando un break di 9-1 (Callens, Micovic e Mazzante in “luce”), che vale il +1 del 27'. Taranto inizia a tentennare e chiude sotto (-2) il terzo parziale.

L'ultimo atto è pirotecnico: Mahoney, Vaughn e Ballardini riportano il Cras davanti: +2 al 34'. Successivamente si “infiamma” Pozzuoli. Mazzante e Callens firmano il 7-0 che vale il contro-sorpasso: +2 al 37'. Taranto risponde con il break che vale la vittoria. E' di Mahoney la mano “fredda” che contribuisce al sorpasso (+1) ed al definitivo 7-0 che negli ultimi due minuti consegna il successo il vero Cras ed il suo successo.

RICCHINI: “UN SEGNALE IMPORTANTE” - Dopo essere stato travolto dal calore dei cinquanta tifosi rossoblù presenti a Pozzuoli, ai quali ha anche dispensato panettoni natalizi, il coach Roberto Ricchini trasmette la sua soddisfazione: “Un po' di stanchezza ma uno spirito battagliero intatto, che è servito ad aver ragione di un avversario duro, che avevamo messo in conto dopo quel successo ottenuto dopo un supplementare in campionato. Alla fine sono soddisfatto, perché sullo sfumare dell'anno, dopo un dicembre intenso – 7 partite in 20 giorni per Taranto: 6 successi tra Italia ed Europa – la squadra ha dato un nuovo segnale importante, che mi fa pensare positivo per l'inizio del 2012. Ora concedo alle ragazze un meritato riposo”.

SOTTANA: “VITTORIA CHE CI DA' ENERGIA” - La grinta del Cras è scolpita sul volto di Giorgia Sottana. La neo ventitreenne di Treviso parla di una vittoria “che vale molto per il morale, perché questa sera abbiamo voluto con tutte le nostre energie residue questo successo, che cementa le nostre certezze”. Pozzuoli si conferma avversario tignoso: il Cras come lo ha affrontato? “Con agonismo ed organizzazione tattica – risponde il play -. Ma va detto che eravamo un po' stanche ed abbiamo pagato un temperatura freddina del palazzetto. L'importante è aver chiuso con la vittoria”. Le ultime parole, Giorgina, le spende per i tifosi rossoblù: “Sono stupendi, oggi ci hanno dato tanto calore. Quando intravedo le loro facce durante le partite, mi considero una giocatrice fortunata... “.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400