Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 12:06

Cras Taranto concreto e vincente: +16 sul campo di Faenza

FAENZA - Il Cras chiude il 2011 in A1 di basket femminile in bellezza con la settima vittoria di fila. Sul campo dell'Atletico Faenza, la squadra di Roberto Ricchini, che tenie Mahoney a riposo precauzionale dopo lo sforzo dell’ultimo mese, vince il match della penultima di andata e mantiene la vetta solitaria della classifica a +2 su Umbertide e Schio. Si torna in campo l'8 gennaio al PalaMazzola con Cagliari, ma prima martedì c'è a Pozzuoli l'andata dei quarti di Coppa Italia
Cras Taranto concreto e vincente: +16 sul campo di Faenza
ROBERTA FAENZA - CRAS TARANTO 51-67 

FAENZA: Eric 20, Mauriello 14, Filippi 3, Liles 6, Sciacca; Carangelo 8, Bettini. Ne: Santucci, Halman, Morsiani, All. Solaroli.

CRAS TARANTO:Sottana 9, Greco 4, Ballardini 8, Godin 2, Pascalau 9; Gianolla 9, Siccardi, Giauro 2, Vaughn 24. Ne: Mahoney. All. Ricchini.

ARBITRI: Nicolini di Palermo e Attard di Siracusa.

PARZIALI: 14-10, 28-30, 38-53, 51-57

di Angelo Loreto

FAENZA - Il Cras chiude il 2011 in A1 in bellezza con la settima vittoria di fila. Sul campo dell'Atletico Faenza, la squadra di Roberto Ricchini, che tenie Mahoney a riposo precauzionale dopo lo sforzo dell’ultimo mese, vince il match della penultima di andata e mantiene la vetta solitaria della classifica a +2 su Umbertide e Schio.

Avvio con le due formazioni che sbagliano tantissimo al tiro tanto che dopo 5 minuti il punteggio è ancora sul 2-5. Gianolla fa 2-7 ma un'ottima Eric con una tripla e 7 punti pareggia 7-7 al 6'. Dal 9-9 dell'8' Faenza infila 5 punti con Carangelo e una tripla di Filippi arrivando a +5. Il Cras ripassa avanti 17-19 al 15' con 6 punti di fila di Vaughn (12 nell'intero quarto) ma Faenza controsorpassa con un 6-0 di Eric e Mauriello (23-19). La partita va avanti però a scatti, perché le rossoblù pareggiano nuovamente 23-23 al 17' con Ballardini e ripassano avanti negli ultimi 2 minuti con una scatenata Vaughn.

È un Cras concreto quello che entra in campo dopo l'intervallo, che cresce a rimbalzo e che con Pascalau e Gianolla costruisce un break di 13-3 in 5 minuti per il +13 (30-43). Faenza è tenuta su dalla sola Eric che, assieme a Mauriello, prova inutilmente a limitare i danni perché Ballardini e Vaughn firmano il +15 del 30'. Dal pivot americano arrivano anche i punti del massimo vantaggio (+18) sul 41-59 al 34'. Con le solite Eric e Mauriello le emiliane riescono a rosicchiare parte dello svantaggio risalendo a -12 (51-63) ma la gara è saldamente nelle mani del Cras.

A fine match il tecnico rossoblù parla di «una prestazione rassicurante, perché la mia squadra, dopo un avvio difficile per mano di un avversario bravo ed orgoglioso specie con Eric, ha rotto gli indugi, applicandosi in un basket intelligente e concreto». Si torna in campo l'8 gennaio al PalaMazzola con Cagliari, ma prima martedì c'è a Pozzuoli l'andata dei quarti di Coppa Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione