Cerca

Cras bello e vincente nella gara con Schio

TARANTO - Il Cras è bello. In crescita. E convincente. La formazione di Ricchini (senza Dacic e Greco, acciaccate) piega la concorrente Comense e piazza la fuga a tre del campionato con Lucca ed Umbertide, le altre “superstiti” sull’alto dell’A1 femminile di basket con 5 vittorie firmate. Il pensiero vola già a Madrid, prossimo avversario dell’Eurolega: «Partita tosta – dice Gianolla, che ha chiuso la vittoria odierna con l’’ultimo canestro del match – noi ci andiamo con qualche certezza in più, che va assolutamente sfruttata»
Cras bello e vincente nella gara con Schio
CRAS TARANTO-POOL COMENSE 59-42

CRAS TARANTO: Sottana, Siccardi 4, Ballardini 8, Pascalau 10, Vaughn 15; Gianolla 11, Masoni ne, Mahoney 7, Giauro 2, Godin 2. All. Ricchini.
POOL COMENSE: Gatti 4, Hicks 9, Spreafico, Harmon 9, Smith 7; Donvito 2, Pasqualin 2, Maiorano 3, Benko, Butler 6. All. Barbiero.
ARBITRI: Ascione di Caserta e Belfiore di Napoli.
PARZIALI: 18-10, 37-19, 43-28, 59-42.
NOTE: T2 Cras 21/50, Comense 15/41; T3 Cras 0/6, Comense 1/11; TL Cras 17/19, Comense 9/12. Spettatori 1800. 

TARANTO -  Il Cras è bello. In crescita. E convincente. La formazione di Ricchini (senza Dacic e Greco, acciaccate) piega la concorrente Comense e piazza la fuga a tre del campionato con Lucca ed Umbertide, le altre “superstiti” sull’alto dell’A1 con 5 vittorie firmate.

LA PARTITA - Il Cras parte concentrato ed un paio di spunti di Ballardini offrono spettacolo: 11-5 al 5’. Dall’altra parte coach Barbiero mette subito in “lavatrice” la sua squadra, operando una sfilza di cambi. La risposta non è sostanziosa, ma c’è: -5 al 7’. Taranto risponde con aggressività fisica e dominio a rimbalzo (11-4 nel primo parziale). L’effetto è il +8 del 10’. Taranto resta appeso sul filo della concentrazione, indispensabile per addomesticare un Como tarantolato, che usa la cattiveria agonistica come arma, condita da sprazzi tecnici positivi. La novità, in casa Cras, sono i segnali di crescita lanciati da Megan Mahoney, che combatte sulla via della miglior condizione fisica. L’americana lotta e offre la sua “voce” nel coro rossoblù, che offre giocata appetitose. Belli i duetti interpretati da Sottana con Ballardini e Vaughn, alla lunga regina dell’area. La crescita tattica di Taranto offre il suo break del secondo parziale , che fa andare la squadra negli spogliatoi con il rassicurante +18.

Il Cras torna a filare la sua trama pulita nella ripresa, mentre la Comense è avvolta nell’irrequietezza. Vaughn continua ad essere la dominatrice nell’areae l’effetto è il +15 di fine terzo periodo. Como si fa nuovamente rognoso nell’ultimo periodo, ma trova pane duro. Eì quello del Cras, che gioca diligentemente e lotta. Buona la regia alternata di Sottana e Gianolla, interessante il dialogo con le esterne, ficcante la verticalizzazione ultimata da Godin e Vaughn. In difesa, poi, il Cras c’è. E per l’avversario la vita diventa difficile. I parziali sono “sentenze” di sconfitta per il club che ha fatto la storia del basket femminile: +21 al 32’ e +15 al 37’. La sconfitta “suona” al 40’, quando le rossoblù alzano le mani al cielo sul +17 finale.

RICCHINI: “STIAMO CRESCENDO” - L’analisi di Roberto Ricchini, a fine match, è rassicurante: “Stiamo crescendo, stiamo migliorando. Da qualche partita a questa parte, anche giovedì sebbene abbiamo subìto 90 punti, stiamo concretizzando prove cattive in difesa ed intensa. Questo è un segnale importante, che però va arricchito con un miglioramento in attacco. Dobbiamo lavorare ancora e trovare sicurezza in noi stessi”.

L’allenatore parla a cuore aperto, come se stesse nello spogliatoio davanti alle sue giocatrici: “Ci stiamo compattando dopo i tanti cambiamenti attuati durante il mercato e questo è rassicurante. Dobbiamo continuare a battere questa strada, fatta di cattiveria e concentrazione. Solo così potremo arrivare lontano”. Un pensiero finale a Megan Mahoney, che ha lanciato segnali incoraggianti con i suoi 7 punti e 5 rimbalzi in 22’ di gioco. Ricchini: “Il suo tiro da tre entrato ed uscito dal canestro è l’emblema di questo suo momento. Meg è sulla strada giusta, le manca poco per tornare alla sua condizione ottimale, che serve tanto al Cras”.

VAUGHN: “PARTITA INTENSA” - Sudore e sorriso infiniti. Kia Vaughn è la fotografia illuminante del successo contro la Comense, che fa sentire il Cras più convinto di sé nella parte alta del campionato. La pivot americana parla di una prestazione “intensa della mia squadra, utile ad addomesticare un avversario fastidioso”.

La giocatrice del Bronx, nonostante la sua nuova prova maiuscola (15 punti e 10 rimbalzi in 26’ di gioco), mette la sottolineatura sotto “la buona prova del gruppo. Sono felice – dice il centro – perché stiamo crescendo e questa prestazione è un segnale importante in questo senso. La via della stagione è lunga e stasera appare meno complicata di quanto pensavamo dopo il ko con Mosca”.

GIANOLLA: “OGGI CI SENTIAMO PIU’ FORTI” - Angela Gianolla, assieme a Giorgia Sottana, ha costruito la regia che ha ipnotizzato la Comense. La cestista veneziana è soddisfatta della prova del gruppo: “Dopo la partita con lo Spartak eravamo molto arrabbiate e questa sera la nostra prestazione ne è stato il riflesso. Oggi questa vittoria ci fa sembrare di vivere una condizione migliore, ci fa sentire più forti. Bene così, ma sappiamo che dobbiamo lavorare ancora e che sinora le nostre difficoltà sono state condizionate dalla ricerca di una fisionomia nuova nel gioco ad incastro tra vecchie e nuove compagne”.

Un pensiero vola a Madrid, prossimo avversario dell’Eurolega: “Partita tosta – dice Gianolla, che ha chiuso la vittoria con l’’ultimo canestro del match – noi ci andiamo con qualche certezza in più, che va assolutamente sfruttata”.

RISULTATI

Club Atletico Faenza-Lavezzini Parma 65-60 
Basket Alcamo-Liomatic Umbertide 48-49 
C.U.S. Cagliari-Le Mura Lucca 51-54 
Famila Wüber Schio-Bracco Geas S.S.Giovanni 68-58 
Erg Priolo-GMA-Del Bò Pozzuoli 82-66 
Cras Taranto-Pool Comense 59-42 

CLASSIFICA Cras Taranto, Le Mura Lucca, Liomatic Umbertide 10, Pool Comense, Famila Wüber Schio, Club Atletico Faenza 8, GMA-Del Bò Pozzuoli, Lavezzini Parma 6, Bracco Geas S.S.Giovanni, Erg Priolo, C.U.S. Cagliari 2, Basket Alcamo 0. 

PROSSIMO TURNO (27 NOVEMBRE) 

Bracco Geas S.S.Giovanni - Pool Comense 
Lavezzini Parma -Famila Wüber Schio 
GMA-Del Bò Pozzuoli - Cras Taranto 
Erg Priolo - Basket Alcamo 
Le Mura Lucca-Club Atletico Faenza 
Liomatic Umbertide-C.U.S. Cagliari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400