Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 11:08

Formula 1 - Alonso in pole

Non si ferma il gran circo dell'automobilismo, al contrario del resto del mondo sportivo. Schumacher: «Atmosfera strana». Le Ferrari a lutto
SAKHIR (BAHRAIN) - Fernando Alonso ha confermato la pole position. E' stato dello spagnolo della Renault il miglior tempo nella seconda sessione di qualifiche del gp del Bahrain. Grazie ad un giro comunque eccezionale Michael Schumacher, ieri terzo dopo la prima sessione, è riuscito a scavalcare Jarno Trulli e partirà in prima fila. L'abruzzese della Toyota sarà in seconda fila con la Williams del tedesco Heidfeld a fianco. Decimo Fisichella.

BARRICHELLO FA QUALIFICA E SI FERMA
Nuovo stop per Rubens Barrichello. Il brasiliano della Ferrari ha parcheggiato la sua F2005 sulla destra della pista all'altezza dell'uscita dai box subito dopo aver tagliato il traguardo del suo giro nella seconda sessione di qualifiche che, per somma dei tempi, definisce la griglia di partenza del Gp del Bahrain. Barrichello è sceso dalla vettura che è stata portata dai commissari in «parco chiuso» come previsto dal regolamento. La scuderia ha fatto sapere che una spiegazione dei motivi dello stop verrà data quando la monoposto potrà essere analizzata.
Nelle qualifiche di ieri Barrichello si era piazzato 15/o. Pertanto oggi è sceso in pista per sesto. Ha battuto di 290 millesimi il miglior riferimento cronometrico di quel momento (3'07983 di Jacques Villeneuve con la Sauber).
E' un fine settimana particolarmente difficile questo del brasiliano, che già venerdì scorso si era dovuto fermare per la rottura del cambio dopo appena 5 giri della prima sessione di prove libere. In mancanza del pezzo di ricambio, il cambio era stato riparato. In queste condizioni ieri Barrichello ha dovuto nuovamente saltare le libere e fare la prima sessione di qualifica a freddo. Un nuovo cambio è arrivato da Maranello ieri sera e, secondo quanto reso noto dalla Ferrari, è stato montato sulla monoposto del brasiliano tra le 8,30 e le 10 di stamani (ora locale).

SCHUMACHER «ATMOSFERA MOLTO STRANA»
«L'atmosfera è molto strana per tutti noi. Siamo tutti molto tristi». Lo ha detto Michael Schumacher esprimendo la difficoltà di continuare lo spettacolo della Formula 1 dopo la morte del Papa.
Il tedesco ha conquistato il diritto a partire in prima fila nel gp del Bahrain che si correrà a partire dalle 14,30 (le 13,30 in Italia) ma sul suo volto non c'è gioia. «Ne parlavamo prima anche con Jarno Trulli, l'atmosfera è molto strana - ha detto il campione della Ferrari - Germania e Italia hanno forti legami con il Papa, come altri paesi. Non so esprimere a parole le emozioni che stiamo provando in squadra, anche perché avevamo recentemente avuto la possibilità di fare visita al Papa. Siamo tutti molto tristi».

La Ferrari correrà il Gp del Bahrain con le monoposto di Schumacher e Barrichello listate a lutto per la morte di Giovanni Paolo II. Sulla parte superiore del musetto resterà una fascia nera.
Già in occasione del Gp del 2001, corso a Monza pochi giorni dopo l'11 settembre, le Ferrari andarono in pista con il musetto completamente nero. La decisione di oggi è stata presa d'accordo con gli sponsor della scuderia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione