Cerca

Pallamano - Conversano, prima vittoria

Nel turno infrasettimanale del campionato maschile, giunto alla 4ª giornata di andata della poule scudetto, i baresi, pur privi di 3 titolari, conquistano i primi punti con grande autorità sul campo della capolista Bologna (30-32). Ci sono ancora speranze per i campioni d'Italia in carica
BOLOGNA-CONVERSANO 30-32 (15-17)

BOLOGNA: Pettinari, Pardales, Manca 4, Arcuri 3, Radukic 12, Lumello 4, Bernardi, Parmeggiani, Donadi , Innerebner 1, Mujanovic 1 , Zaniboni 3, Gottardi 2. All. Tedesco.
CONVERSANO: Rutenka 4, Calvo, Montalto 8, Fantasia, Fusina 4, Gentile, Di Maggio 2, D'Alessandro N. 5, Radtchenko 8, Fovio, D'Alessandro F., D'Alessandro F, Serjevic 1. All. Concione.

BOLOGNA - Nel turno infrasettimanale del campionato maschile di pallamano, giunto alla quarta giornata di andata della poule scudetto, il Conversano conquista la sua prima vittoria e lo fa con grande autorità sul campo della capolista Bologna per 32-30. Una partita vietata ai deboli di cuore quella disputata dai pugliesi campioni d'Italia, che pur privi di 3 titolari (Tarafino, Niazhura, Medic) inizia forte contro i felsinei, a loro volta privi dell'ex Di Leo e dell'azzurro Miglietta. Radchenko e Montalto (16 reti in due) sono stati i trascinatori di una squadra che tuttavia ha continuato a subire troppe reti (media di 31 a partita in questa seconda fase della stagione).
Nonostante le pesanti assenze il Conversano risponde colpo su colpo agli affondi del Bologna che con l'ispiratissimo radukic supera l'incerta difesa pugliese. Il match è caratterizzato, per tutti i 60' da continui capovolgimenti di fronte: all' 11' 7-7, al 30' 15-17 in favore del Conversano. Nella ripresa segna subito il Conversano (15-18). Reazione dei padroni di casa che con un parziale di 4-1 impattano 19-19. E' il momento peggiore dei pugliesi che al quarto d'ora vanno sotto di 3 (25-22). A questo punto il nuovo allenatore biancoverde Pasquale Corcione dispone la difesa 4-2 con marcature asfissianti, quasi a uomo su Mujanovic e Radukic e per il Bologna è notte fonda. Sul punteggio di 29-28 per il Bologna, a tre minuti dalla fine, Radchenko segna due reti da manuale portando i pugliesi avanti di uno (29-30). A 1' dalla sirena Fusina (4 reti) spara la rete da ko, ma il Bologna si rialza e con Arcuri accorcia a -1. Gli ultimi concitati secondi premiano un Conversano più attento e, con la rete del giovane bielorusso Rutenka (4 reti) sul filo della sirena, chiude un match di elevato spessore tecnico. E vietato ai deboli di cuore.
Antonio Galizia

POULE SCUDETTO (4ª GIORNATA): TRIESTE-MERANO 41-26; RUBIERA-PRATO 35-23; BOLOGNA-CONVERSANO 30-32.
CLASSIFICA: RUBIERA E BOLOGNA 7; TRIESTE, PRATO E MERANO 6; CONVERSANO 3.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400