Cerca

Castellana, la cura Di Pinto inietta fiducia da primato

CASTELLANA GROTTE - Tre punti contro Genova, otto su nove da quando è sulla panchina gialloblu, dodici in una classifica la cui vetta della A2 maschile di pallavolo è sempre più vicina. Indubbiamente la mano del nuovo allenatore si nota soprattutto nella gestione dei momenti salienti. La sua squadra ha aumentato il coefficiente a muro (9 punti totali e tante palle smorzate) e in difesa. I giocatori possono guardare con più serenità al doppio impegno di Isernia (domani) e al derby casalingo contro Molfetta domenica
• Molfetta, ruggito storico
Castellana, la cura Di Pinto inietta fiducia da primato
BCC NEP CASTELLANA GROTTE - CARIGE GENOVA3-1 

BCC-NEP CASTELLANA: Falaschi 2, Milushev 22; Rodriguez 19, Castellano 7; Elia 8, Giosa 7; Cicola (L); Cazzaniga, Ricciardello, Torre, Maric 2. Non entrati: Salgado, Rinaldi. Allenatore: Di Pinto.

CARIGE GENOVA: Nuti 1, Yordanov 23; Ruiz 12, Meszaros 19; Ainsworth 7, Polidori 3, Rizzo (L), Manassero, Tibaldo, Donati. Non entrati: Nonne, Pecorari. Allenatore: Del Federico.

ARBITRI:Bellini di Foligno (Parma) e Pozzato di Bolzano

PROGRESSIONE SET: 23-25 (in 28’), 25-22 (in 31’), 25-20 (in 29'), 25-22 (in 31') per un totale di un'ora e 59 minuti.

NOTE- Battute vincenti: Castellana 4, Genova 8. Spettatori: 1300.

CASTELLANA GROTTE  - La cura Di Pinto continua a portare i suoi frutti. Tre punti contro Genova, otto su nove da quando è sulla panchina gialloblu, dodici in una classifica la cui vetta è sempre più vicina. Indubbiamente la mano del nuovo allenatore si nota soprattutto nella gestione dei momenti salienti. La sua squadra ha aumentato il coefficiente a muro (9 punti totali e tante palle smorzate) e in difesa. I giocatori possono guardare con più serenità al doppio impegno di Isernia (domani) e al derby casalingo contro Molfetta domenica.

Il primo set è contraddistinto da errori e continui capovolgimenti di risultato: per la Bcc Nep break di sette punti con Castellano in battuta (8-4). Dopo l'ace di Elia (10-5) Genova risorge con Meszaros (17-18): Castellana si inchina alle due battute consecutive di Ruiz (23-25). È un'altra Mater quella del secondo parziale: la battuta di Elia segna un profondo solco tra le due squadre (16-11) fino all'attacco conclusivo di Rodriguez (25-22). Genova è in crisi sulla battuta flot di Giosa, segue il muro di Elia (9-4): i fallosi ospiti (12-6) ci provano con Yordanov (12-10) ma il giallo a Nuti per proteste ridà ossigeno ai gialloblu (15-11) che allungano con Rodriguez (23-17) e chiudono per l'errore di rotazione dei bianchi (25-20). Rodriguez al servizio: break di sette punti (12-7). Genova sfiora il pari con Meszaros (17-16) ma Milushev (25-22) sigilla un successo dedicato a tifoso Alessio Benedetto in lotta per una battaglia ancora più difficile.

Gianluca Cascione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400