Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 04:11

Lecce-Novara E' pari e patta

LECCE – Finisce 1-1 allo stadio Via del Mare di Lecce l'incontro tra la squadra di casa allenata da Eusebio Di Francesco e il Novara di Attilio Tesser. Un punto che permette ad entrambe di muovere la classifica, anche se alla fine recrimina di più la formazione di casa per non aver sfruttato appieno il turno casalingo ed essersi fatta rimontare dopo essere passata in vantaggio. Piemontesi subito più aggressivi del Lecce
Lecce-Novara E' pari e patta
Lecce e Novara 1-1 (1-1)

Lecce (4-4-1-1):
Benassi 6, Oddo 5.5, Carrozzieri 6.5, Esposito sv (15' pt Tomovic 6), Mesbah 5, Cuadrado 4.5, Giandonato 4.5 (29' st Pasquato sv), Strasser 6.5, Olivera 6, Bertolacci 5.5, Corvia 5 (10' st Muriel 6). (1 Gabrieli, 18 Giacomazzi, 21, Grossmuller, 22 Piatti). All.: Di Francesco 5.5 

Novara (4-3-1-2): Fontana 6.5, Morganella 6, Paci 5.5 (21' st Dellafiore sv), Centurioni 5.5, Gemiti 6, Marianini 6, Porcari 6, Rigoni 6.5, Mazzarani 6 (35' st Giorgi sv), Jeda 6, Meggiorini 6.5 (24' st Radovanovic sv) (44 Coser, 11 Morimoto, 20 Granoche, 28 Garcia). All.: Tesser 6 Arbitro: Romeo di Verona 6 Reti: 31' pt Strasser (L), 44' pt Rigoni (N) su rig. 

Angoli: 9-8 per il Lecce Recupero: 2' e 4' 
Ammoniti: Marianini per proteste, Carrozzieri, Mesbah e Oddo per gioco falloso, Giandonato per comportamento non regolamentare Spettatori: 6.200 

** I GOL - 31' pt: Bertolacci apre a destra per Cuadrado, preciso cross di prima per l’inserimento in area di Strasser, che di testa batte Fontana. - 44' pt: Mesbah aggancia nettamente in area Rigoni. Rigore sacrosanto e lo stesso Rigoni insacca per il pareggio novarese. 

Finisce 1-1 allo stadio Via del Mare di Lecce l'incontro tra la squadra di casa allenata da Eusebio Di Francesco e il Novara di Attilio Tesser. Un punto che permette ad entrambe di muovere la classifica, anche se alla fine recrimina di più la formazione di casa per non aver sfruttato appieno il turno casalingo ed essersi fatta rimontare dopo essere passata in vantaggio. Piemontesi subito più aggressivi del Lecce. 

È di Rigoni la prima vera occasione da gol della partita. Al 12' minuto un errore della difesa giallorossa consente a Rigoni di inoltrarsi in area e tentare una girata al volo, che finisce sull'esterno della rete. Due minuti dopo una punizione dal limite per il Lecce. Oliveira manda appena sopra la traversa. Al 14' minuto Esposito è costretto a lasciare il posto a Tomovic, a causa di un colpo alla testa, che non desterà comunque preoccupazioni. Al 18' Mazzarani raccoglie il cross di Rigoni a centro area e al volo impegna Benassi. Poche le conclusioni da parte del Lecce, che arriva qualche volta dentro l’area avversaria, ma non si fida della conclusione da fuori area. Al 31' Bertolacci supera un uomo sulla trequarti e allarga sulla destra per Cuadrado, che trova Strasser al centro dell’area pronto a battere di testa Fontana e a portare il Lecce in vantaggio sull'1-0. 

La squadra di Di Francesco prende fiducia e diventa più aggressiva. Il Novara però non ci sta e continua ad attaccare. Al 35' occasione per il Novara in area Mazzarani non riesce a colpire e, ma sembra che Tomovic sposti la palla con la mano. L’arbitro lascia correre. Al 40' Meggiorini, raccoglie un suggerimento dalla sinistra e si esibisce in una splendida rovesciata, che finisce in rete, ma il direttore di gara fischia il fuorigioco, apparso quanto meno dubbio, e annulla il gol. Al 44' Mesbah atterra ingenuamente Rigoni in area e l’arbitro fischia il rigore per il Novara che lo stesso Rigoni si incarica di realizzare. 

A inizio ripresa occasionissima del Lecce con Corvia, che solo davanti a Fontana, si lascia sfuggire la possibilità del vantaggio. La difesa del Novara mette in angolo. E proprio sul cross del calcio d’angolo è Carrozzieri, autore di una buona partita, a mangiarsi di testa dalla distanza ravvicinata un gol quasi fatto. Il Lecce gioca più alto nella ripresa, pur sapendo di potere subire le ripartenze del Novara. Ancora Lecce in evidenza al 26' grazie a una grande azione di Muriel, che si esibisce in una serie di finte e poi lascia partire un destro, che, però, viene parato da Fontana. Il Lecce prende qualche rischio. Il Novara soffre l’attacco sferrato dai salentini determinati insieme a Di Francesco a vincere assolutamente questa partita, in vista dello scontro diretto con il Cesena. Non manca al Novara la voglia di giocarsela fino alla fine ma l’1-1 non cambia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione