Cerca

Basket - Taranto, tutto in quattro gare

Parma, Faenza, Napoli, Schio: la Pasta Ambra si gioca una il traguardo dei play-off con i quintetti che puntano senza mezzi termini al tricolore edizione 2004/2005. Si parte in Emilia: palla al centro sabato alle ore 16,30 presso il "legno" del Palaciti
Parma, Faenza, Napoli, Schio. In queste quattro partite la Pasta Ambra Taranto si gioca una grossa fetta di campionato. Ormai è chiaro a tutti che il traguardo dei play-off passa da questo "ciclo terribile" con le prime quattro della classe, con i quintetti che puntano senza mezzi termini al tricolore edizione 2004/2005.
Le rossoblu ricominciano da Parma. Dopo aver staccato la spina in occasione della sosta - quanto mai azzeccata per le joniche - la formazione diretta da Nino Molino è pronta per rituffarsi nella "regular season". Una "regular season" che in questo momento è nella sua fase cruciale. E' in queste gare che le squadre della serie A/1 daranno il meglio per raggiungere gli obiettivi stagionali: chi per i play-off, chi per la salvezza.
Pasta Ambra punta a vivere una seconda parte di torneo ancora da protagonista: i play-off sono ampiamente alla portata di Michela Franchetti e compagne, bisognerà però lavorare duro e non perdere la concentrazione per tagliare il traguardo senza grossi affanni. L'impresa è possibile, ma sarà fondamentale anche far punti in alcune delle prossime gare. Proprio con le cosiddette grandi, le crassine persero definitivamente il treno - durante il girone di andata - per le "final six" di Coppa Italia, rimediando in fila quattro ko.
A distanza di tre mesi, la Pasta Ambra Taranto ci riprova... Sicuramente con maggiore consapevolezza nei propri mezzi, dopo aver messo insieme risultati importanti e prestazioni di alto livello riducendo il distacco dalle stesse grandi e rafforzando la posizione in classifica proprio in chiave play-off.
Il primo ostacolo si chiama Meverin Parma, un gruppo importante e prestigioso affidato alle cure di coach Miodrag Veskovic. Le emiliane - dall'inizio della stagione ad alta quota - vivono adesso un momento particolare: un po' tutti si aspettavano un grande risultato nelle finali di Coppa Itali disputate dello scorso week-end proprio a Parma. Ed invece il quintetto di casa non è andato oltre i quarti di finali, lasciando i sogni di gloria nel cassetto. C'è quindi voglia di riscatto in campionato.
Naturalmente, le gialloblu hanno tutti i mezzi per dimenticare l'incidente di percorso. Atlete del calibro di Grubin, Jones, Kouznetsova e Snow appartengono al mondo delle "stelle" e farebbero comodo a diverse compagini di A/1. Veskovic dovrebbe confermare il solito roster: unico dubbio l'inserimento di Milica Micovic, non al top per l'influenza degli ultimi giorni.
In casa rossoblu si respira aria serena. Coach Molino ha lavorato bene nel corso della settimana, preparando l'impegno con scrupolo. La truppa è al completo: solo Tatiana Boaria è stata vittima di un risentimento al polpaccio che l'ha costretta a saltare il programma regolare delle sedute. Appare proibitivo un suo impiego in pianta stabile. «Se vogliamo arrivare ai play-off - ha commentato coach Molino - dobbiamo provare a vincere qualcuna di queste quattro partite. A Parma tenteremo di mettere in difficoltà una squadra molto competitiva che comunque non ha dimostrato grande continuità nel corso del campionato. L'impegno è difficile, ma la Pasta Ambra tenterà in ogni modo di tornare con un risultato positivo...».
Prima della sosta, il Meverin Parma ha espugnato il facile parquet di Bolzano per 79-67, mentre la Pasta Ambra si è assicurata i due punti interni con il Coconuda Maddaloni per 64-54. All'andata le giocatrici di Veskovic violarono il PalaMazzola (85-72). Per quell'occasione, il Cras giocò senza Tassara e con Costalunga (la grande ex) e Mirchandani in condizioni non proprio ottimali. Quella di oggi però è una Pasta Ambra molto diversa... Palla al centro sabato alle ore 16.30 presso il "legno" del Palaciti di Parma.

Ecco le formazioni a confronto

MEVERIN PARMA - 4) Micovic Milica, 5) Ciampoli, 8) Scanzani, 9) Grubin, 10) Johns, 11) Snow, 12) Micovic Marija, 13) Gibertini, 14) Kouznetsova, 15) Dacic (coach Veskovic);
PASTA AMBRA TARANTO - 4) Edwards, 5) Boaria, 7) Tassara, 9) Franchetti, 10) Costalunga, 12) Hall, 13) Zanon, 14) Bonafede, 16) Beljanski, 18) Russo (coach Molino;
ARBITRI - Binda di Ancona e Castellari di Bologna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400