Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 02:28

Coastal Rowing Oro al barese  Domenico Montrone

BARI - Il 25enne canottiere pugliese, cresciuto nel Cus Bari, ha conquistato con le Fiamme Gialle nel quattro di coppia (Andrea Tranquilli, Sergio Canciani, Salvatore Di Somma i suoi compagni di squadra, con il timoniere Vincenzo Di Palma) il primo successo italiano nella competizione, che mai, nelle quattro precedenti edizioni della rassegna iridata, avevano salutato vittorie di sodalizi di casa nostra. Di Giuseppe Alberti del CUS Pavia e del doppio della Canottieri Elpis Genova (Davide Mumolo e Leonardo Boccuni, azzurri delle nazionali Junior ed Under 23) gli altri due acuti
Coastal Rowing Oro al barese  Domenico Montrone
BARI – È al collo del barese Domenico Montrone uno dei tre ori conquistati dai club italiani nel quinto Mondiale di Coastal Rowing, andato in scena ieri ed oggi a Bari con la partecipazione di 545 atleti provenienti da 19 nazioni.  Il 25enne canottiere pugliese, cresciuto nel Cus Bari, ha conquistato con le Fiamme Gialle nel quattro di coppia (Andrea Tranquilli, Sergio Canciani, Salvatore Di Somma i suoi compagni di squadra, con il timoniere Vincenzo Di Palma) ha conquistato il primo successo italiano nella competizione, che mai, nelle quattro precedenti edizioni della rassegna iridata, avevano salutato vittorie di sodalizi di casa nostra. 

Dopo una buonissima partenza, l’azione di Montrone (capovoga del doppio azzurro ai recenti Mondiali di Bled) e dei suoi compagni è stata tesa a strozzare immediatamente ogni tentativo di rimonta degli avversari. Felicità anche nei volti dei vogatori del Saturnia Trieste e della Canottieri Ravenna, rispettivamente argento e bronzo. Settimo posto il CUS Pavia del barese Dario Del Vecchio. 

Di Giuseppe Alberti del CUS Pavia, dopo una bellissima sfida con lo spagnolo Alberto Etxarte Zambrano (San Pedrotarra), e del doppio della Canottieri Elpis Genova (Davide Mumolo e Leonardo Boccuni, azzurri delle nazionali Junior ed Under 23) gli altri due acuti. La costa pugliese porta molto bene, perché il medagliere recita anche due argenti, la singolista genovese Benedetta Bellio (Murcarolo) ed il quattro di coppia del Saturnia Trieste, e due bronzi, grazie al quadruplo della Canottieri Ravenna, forti pure del barese Donato Traversa, e al doppio della Canottieri Santo Stefano al Mare.

 Nel medagliere complessivo, primo posto per l'Italia (3, 2, 2) davanti a Francia (3, 0, 2), dominatrice assoluta in ambito femminile con Charlotte Culty (Avignone) nel singolo, l’Etoile Nautique de l’Oise nel doppio e Chablais Aviron Thonon nel quattro di coppia, e Spagna (0, 2, 0). 

Interlocutori i risultati delle barche pugliesi: sedicesimo CUS Bari nel quattro di coppia maschile, decimo CUS Bari, tredicesima Pro Monopoli e quattordicesimo CUS Bari nel doppio maschile, decimo CUS Bari nel doppio femminile. Decisamente più confortante l’esito delle finali B (di consolazione) disputate in mattinate e concluse vittoriosamente da Pro Monopoli (Pepe, Comes, Amodio, Brescia, tim. Centomani) nel quatto di coppia maschile e da LNI Barletta nel doppio femminile (con Rita Cappabianca e Addolorata Arsa). 

Organizzato da un Comitato Organizzatore Locale, composto da esponenti del Centro Universitario Sportivo di Bari e del Circolo Canottieri Barion, il Mondiale barese di Coastal Rowing si conclude con la cerimonia di chiusura in programma al palazzetto del CUS (Lungomare Starita). Domenica mattina, poi, dimostrazione di Beach Rowing a “Pane e Pomodoro”. “Tutti sono stati concordi nel ritenere quella barese come il migliore mondiale in assoluto – ricorda il coordinatore dell’evento, Pasquale Triggiani –. Abbiamo ricevuto compimenti da tutti i partecipanti, ed in particolare dalla federazione internazionale. Un ringraziamento particolare va a tutti i collaboratori, agli sponsor, ai volontari e a tutti i professionisti che hanno prestato gratuitamente la loro professionalità al servizio del Mondiale. Ancora una volta Bari e la Puglia si sono fatti trovar pronti per un evento di altissimo livello".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione