Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 00:39

Cras, un nuovo sogno in Eurolega di basket Gospic va al tappeto

di ANGELO LORETO
TARANTO - Il PalaMazzola festeggia il nuovo Cras europeo. Di fronte a 1500 spettatori le rossoblù vincono la prima gara interna stagionale e conquistato il primo successo dopo due turni di Eurolega. Grande entusiasmo per la vittoria e per ammirare tutti i volti nuovi di una formazione molto modificata, da Pascalau a Sottana, da Balalridin fino all'ultima arrivata Kia Vaughn che ha già dato un forte segnale con appena due giorni di allenamento
Cras, un nuovo sogno in Eurolega di basket Gospic va al tappeto
CRAS TARANTO-GOSPIC OSIGURANJE 78-63 

CRAS: Sottana 8, Siccardi 5, Ballardini 9, Godin 21, Pascalau 10; Vaughn 10, Gianolla 15, Giauro, Masoni, Dacic. Ne: Mahoney, Greco. All. Ricchini.
GOSPIC: McBride 11, Mandir 14, Ivezic 17, Keane 6, Vrsaljco 8; Jurcevic, Komplet 2, Dover 1, Badanjak 4, Pavetic. Ne: G. e P. Devcic. All. Bralic.
ARBITRI: Keseratar (Turchia), Cziffra (Ungheria), Fritz (Germania).
PARZIALI: 26-16, 39-33, 57-47, 78-63
NOTE:Tiri liberi Taranto 10/13, Gospic 13/18, Tiri da 2 Ta 28/51, Go 13/30, Tiri da 3 Ta 4/13, Go 8/29, rimbalzi Ta 44, Go 35. Spettatori 1500.

di ANGELO LORETO

TARANTO - Il PalaMazzola festeggia il nuovo Cras europeo. Di fronte a 1500 spettatori le rossoblù vincono la prima gara interna stagionale e conquistato il primo successo dopo due turni di Eurolega. Grande entusiasmo per la vittoria e per ammirare tutti i volti nuovi di una formazione molto modificata, da Pascalau a Sottana, da Balalridin fino all'ultima arrivata Kia Vaughn che ha già dato un forte segnale con appena due giorni di allenamento.

La statunitense parte dalla panchina, in campo c'è Pascalau che segna 6 punti per l'8-2. Bralic chiama time-out e le croate pareggiano 8-8 e vanno avanti 8-10 (8-2 di parziale) con Ivezic. E' solo un attimo però: ancora Pascalau, Godin e poi Gianolla fanno 19-13 mentre il +16 arriva dai primi punti di Vaughn, segnati dalla lunetta. Il pivot del Bronx segna altri 4 punti in un minuto per il 30-16, ma quando Ricchini toglie lei, Ballardini e Godin il Cras si blocca in attacco, mentre una scatenata Ivezic guida Gospic al 30-26 (10-0 di parziale). I 6’ di astinenza sono interrotti da una tripla di Sottana ma le croate restano ancora agganciate all'intervallo.

Il Cras le distanzia al ritorno in campo: Godin, Gianolla e il decimo punto di Vaughn fanno 10-0 di break e 49-33 al 23'. Gospic però trova ancora nel tiro da 3 la sua arma migliore e con McBride, Mandir e Keane al 27' è a -4 (51-47). Replicano Sottana e Siccardi e al 30' le rossoblù sono di nuovo a +10. Ancora da 3 Badanjak fa 58-54 ma è l'ultimo scatto di Schio perché salgono in cattedra Gianolla e Godin (la migliore con 11 rimbalzi) che schiantano un Gospic ormai arresosi sotto i colpi delle protagoniste della partita.

IL GIRONE - 2a giornata: Spartak Mosca-Wisla Cracovia 62-74, Kosice-Rivas Ecopolis 81-63, Montepellier-Brno 80-50, Cras-Gospic 78-63. Classifica: Montpellier, Cracovia 4; Kosice, Cras, Gospic, Spartak 3; Rivas, Brno 2.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione