Cerca

Colpì un compagno Masiello paga con 2 mesi di stipendio

BARI - Il Collegio Arbitrale ha deciso: circa 100.000 euro (considerato l’ingaggio), oltre al risarcimento delle spese legali, nonchè una multa di 4.000 euro.Il provvedimento è legato ad un grave episodio, avvenuto alla vigilia della sfida di coppa tra Bari e Avellino dello scorso 20 agosto. Allorchè, lanciando un piatto, Masiello colpì al braccio destro il compagno di squadra Alessandro Crescenzi (procurandogli una profonda ferita, suturata con quarantasette punti), nel tentativo di colpire il portiere Zlamal. Lo stesso Collegio Arbitrale ha ordinato il reintegro di Masiello nella rosa titolare
Colpì un compagno Masiello paga con 2 mesi di stipendio
BARI – Stipendio sospeso da agosto fino al deposito del lodo, condanna al pagamento di una multa di 4mila euro al club e delle spese processuali: il Collegio arbitrale della Lega ha così sanzionato il comportamento del giocatore del Bari Salvatore Masiello, responsabile del ferimento di un compagno di squadra, Crescenzi, durante una lite nel ritiro prima della gara di Coppa Italia con l’Avellino, il 21 agosto scorso. Nel provvedimento è disposto anche il reintegro del giocatore. 

Il club guidato dall’amministratore Claudio Garzelli, dopo aver messo fuori rosa il terzino, aveva chiesto un provvedimento disciplinare più severo, la rescissione del contratto e, insoddisfatto dal pronunciamento, non considera il caso chiuso: “Fermo restando il rispetto che i soggetti dell’ordinamento sportivo sono tenuti ad osservare nei confronti del Collegio Arbitrale – è scritto in una nota sul sito ufficiale asbari.it - la società si riserva di valutare nel merito eventuali ulteriori iniziative”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400