Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 21:37

Piccoli centauri crescono un mesagnese di 7 anni vice campione italiano

MESAGNE - Domenica 2 ottobre si è concluso sul circuito di Codogno (Lo) il campionato Italiano Minimoto U.I.S.P. e il piccolo Raffaele Mazzotta ha festeggiato con i suoi genitori, gli amici e la squadra il nuovo titolo di vice campione italiano Minimoto U.I.S.P. categoria Primi Passi. È il primo pugliese che a soli 7 anni ha conquistato in uno sport motociclistico un riconoscimento di carattere nazionale. Ma ora per poter continuare ha bisogno dell'aiuto degli sponsor
Piccoli centauri crescono un mesagnese di 7 anni vice campione italiano
MESAGNE - Piccoli centauri crescono. Domenica 2 ottobre si è concluso sul circuito di Codogno (Lo) il campionato Italiano Minimoto U.I.S.P. e il piccolo mesagnese Raffaele Mazzotta ha festeggiato con i suoi genitori, gli amici e la squadra il nuovo titolo di vice campione italiano Minimoto U.I.S.P. categoria Primi Passi. È il primo pugliese che a soli 7 anni ha conquistato in uno sport motociclistico un riconoscimento di carattere nazionale. 

Al primo campionato italiano, su 22 concorrenti partecipanti, nella sua categoria non competitiva, nonostante una serie di coincidenze poco favorevoli, riesce a strappare la seconda posizione portando in Puglia un trofeo che sognava di vincere. Ma si sa, per vincere c'è bisogno di fortuna e di mezzi; sono stati proprio questi ultimi a mancare al giovane talento che per tutta la stagione ha corso con una moto del 2003, addirittura piu' "vecchia " di lui. 

Le prospettive sportive per il 2012 non sono delle più rosee; Raffaele rischia di non correre nel 2012 se la famiglia non riuscirà a trovare le necessarie sponsorizzazioni per partecipare al campionato. Ma tutto questo ad un bambino non interessa. lui è già prospettato nel 2012 e non vede l'ora di ritrovare i suoi amici di gara con i quali battagliare e prendersi la rivincita per il titolo. 

Per ora questo campione dai capelli lunghi lo si vede di tanto in tanto sfrecciare nel tardo pomeriggio lungo i corridoi del centro commerciale di Mesagne con il suo J- Board, uno skate a 2 ruote di ultima generazione, dal quale non si separa mai, per fare , come dice lui «un po' di allenamento al coperto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione