Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 22:13

Lecce, alta tensione rissa Esposito-Ofere

di MASSIMO BARBANO
CALIMERA - Non è un momento felice per il Lecce e in allenamento affiora la tensione: Esposito e Ofere cengono alle mani, poi il difensore reagisce scompostamente anche contro un tifoso che dalle gradinate lo aveva apostrofato. È accaduto ieri pomeriggio durante la partitella a ranghi misti che l’allenatore Eusebio Di Francesco stava facendo effettuare sul terreno del «Colaci». La scintilla è scoppiata per un banale contrasto di gioco, un’entrata dura che il difensore galatinese ha compiuto sull’attaccante nigeriano
Lecce, alta tensione rissa Esposito-Ofere
di Massimo Barbano

CALIMERA - Non è un momento felice per il Lecce e in allenamento affiora la tensione: Esposito e Ofere cengono alle mani, poi il difensore reagisce scompostamente anche contro un tifoso che dalle gradinate lo aveva apostrofato.

È accaduto ieri pomeriggio durante la partitella a ranghi misti che l’allenatore Eusebio Di Francesco stava facendo effettuare sul terreno del «Colaci».

La scintilla è scoppiata per un banale contrasto di gioco, un’entrata dura che il difensore galatinese ha compiuto sull’attaccante nigeriano. Quest’ultimo ha reagisto malamente e, in pochi istanti, dalle parole si è passati alle mani. Solo l’intervento dei compagni ha evitato guai peggiori, ma non è finita qui. La polemica si è estesa al pubblico che era presente sugli spalti. Un tifoso, fortunatamente, non un ultrà, ma un signore di una certa età, ha invitato Esposito a «metterla in campo quella grinta». Il difensore non ha gradito il «consiglio» ed ha inveito anche contro lo spettatore. All’allenatore Eusebio Di Francesco non è rimasto altro che invitare i due scalmanati ad uscire dal campo. A stemperare la tensione che era ancora alta, è stato Carrozzieri che si è messo in mezzo ai due accompagnandoli fuori cal campo. Ma l’elettricità è proseguita, almeno a giudicare dagli atteggiamenti. Esposito ha lasciato il campo di allenamento andando via sgommando e non c’è stato quindi un chiarimento fra i due.

Ora, saranno inevitabili le sanzioni disciplinari a carico di entrambi. A deciderle, almeno dal punto di vista della sanzione pecuniaria sarà il collegio arbitrale della federazione in base ai contratti e sulla base di quello che sarà la relazione fornita dalla società. Il direttore sportivo Carlo Osti promette estrema durezza, ma non omologa l’episodio ad una tensione legata alla situazione del Lecce in campionato.

«Entrambi non hanno dimostrato professionalità - dice - chiederemo l’applicazione dei massimi delle sanzioni, perchè sono episodi inammissibili che non devono assolutamente verificarsi. Ma è un fatto assolutamente casuale. Sarebbe assurdo attribuirlo alla tensione. Siamo appena alla prima giornata e non certo si può creare un clima teso per una sconfitta con l’Udinese».

Intanto, è anche probabile che Esposito e Ofere, specie se non interverrà un pronto chiarimento, vengano lasciati da parte per la prossima partita di Bologna.

Un precedente analogo si era verificato a Fanano nella fase di preparazione precampionato. Alle mani, per un episodio analogo, erano giunti Giacomazzi e Diamoutene. Anche loro furono duramente multati.

arrivato muriel Ieri sera l’attaccante colombiano è giunto finalmente a Lecce. Questa mattina effettuerà le visite mediche e pi sarà a disposizione dell’allenatore. Nell’allenamento di ieri a riposo Oddo e Giacomazzi, quest’ultimo per una contusione subita nella gara con l’Udinese. Lavoro differenziato per Carrozzieri, Strasser e Olivera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione