Cerca

Otranto-Albania riesce la traversata a nuoto di Voltolina

LECCE - Voltolina – rende noto l'ufficio stampa della traversata – è partito il 4 settembre alle 14.26 da Punta Palascia, sul litorale di Otranto, ed ha raggiunto la costa di Capo Linguetta, in Albania, alle 14.10 del giorno dopo. La traversata di 85 chilometri è durata 23 ore e 44 minuti; l’intento di chiudere in 22 ore è stato frustrato dalle condizioni meteo-marine avverse trovate da Voltolina nell’ultimo tratto della traversata
Otranto-Albania riesce la traversata a nuoto di Voltolina
OTRANTO (LECCE) – Ha avuto successo il tentativo di traversata no stop da Otranto alle coste albanesi del nuotatore Massimo Voltolina organizzato dalla Onlus Ltbf (Learn to be free), di cui è presidente Irene Pivetti, per lanciare un messaggio di pace tra popoli. Voltolina – rende noto l'ufficio stampa della traversata – è partito il 4 settembre alle 14.26 da Punta Palascia, sul litorale di Otranto, ed ha raggiunto la costa di Capo Linguetta, in Albania, alle 14.10 del giorno dopo. La traversata di 85 chilometri è durata 23 ore e 44 minuti; l’intento di chiudere in 22 ore è stato frustrato dalle condizioni meteo-marine avverse trovate da Voltolina nell’ultimo tratto della traversata. 

Nella sua impresa il nuotatore è stato costantemente affiancato da una imbarcazione con a bordo lo staff tecnico-scientifico e medico, mentre un importante supporto logistico è stato svolto dalla nave Tremiti della Marina militare italiana. Voltolina ha nuotato ad una velocità media di 3,7 chilometri all’ora con una punta massima di 4 chilometri orari. All’arrivo sulla terraferma il nuotatore e il suo staff sono stati accolti da militari della Guardia di finanza italiana e poi a Valona sono stati ricevuti dalle autorità albanesi. Il rientro di Voltolina, a bordo di nave Tremiti, è previsto per le 18 di oggi ad Otranto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400