Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 11:12

Tennis, Pennetta vola nei quarti agli Us Open

NEW YORK - Flavia Pennetta soffre, rimonta, vince e accede ai quarti degli Us Open per la terza volta in carriera. La tennista brindisina, testa di serie numero 26, ha sconfitto negli ottavi la cinese Peng (n.13) con il punteggio di 6-4, 7-6 (8-6). La pugliese contenderà l'accesso in semifinale alla tedesca Angelique Kerber, numero 92 del mondo, che ha dominato l’incontro con la rumena Monica Niculescu (6-4, 6-3)
Tennis, Pennetta vola nei quarti agli Us Open
NEW YORK - Flavia Pennetta soffre, rimonta, vince e accede ai quarti degli Us Open per la terza volta in carriera. La tennista brindisina, testa di serie numero 26, ha sconfitto negli ottavi la cinese Peng (n.13) con il punteggio di 6-4, 7-6 (8-6).

La pugliese contenderà l'accesso in semifinale alla tedesca Angelique Kerber, numero 92 del mondo, che ha dominato l’incontro con la rumena Monica Niculescu (6-4, 6-3).

Come detto, per la tennista azzurra è la terza apparizione nei quarti degli Us Open (come già nel 2008 e 2009), mentre la tedesca, 23 anni, è la prima volta che sale così in alto in un torneo del Grande Slam. L’unico precedente è a vantaggio della Pennetta.

La brindisina ha sconfitto la cinese Shuai Peng (testa di serie n.13) dopo due ore e 31 minuti di gioco, reso ancor più difficile dal caldo umido. Ed ha avuto la meglio anche su un leggero malore che l’ha colta nel finale del secondo set, poi vinto al tie break. Proprio a questo punto la Pennetta ha dato il meglio di sè: sotto per 0-5 e poi per 2-6, ha trovato le forze per recuperare, aggiudicandosi il tie break per 8 punti a 6, dopo aver annullato quattro set point di fila.

A fine partita la pugliese era, evidentemente, raggiante. «Per me non è stata un’annata facile - spiega la Pennetta - ed è per questo che il traguardo dei quarti di finale in un torneo prestigioso come questo è per me motivo di soddisfazione. E di fiducia guardando al futuro. Non ci sono partite facili, nemmeno al primo turno. Figurarsi qui a Flushing Meadows».

«A prescindere da questo torneo però - aggiunge la ventinovenne campionessa brindisina - il mio obiettivo è ritrovare il miglior tennis con la giusta continuità. Solo così potrò ambire a tornare tra le prime dieci tenniste del mondo, un traguardo che ho già raggiunto e che mi piacerebbe tantissimo poter centrare ancora».

Oggi, intanto, tocca a Francesca Schiavone che proverà ad imitare la Pennetta nel maych che la vedrà opposta alla Pavlicenkova. Tra le due ci sono sempre state grandi battaglie. Facile che sia così anche stavolta.

Intanto, in campo maschile, Rafael Nadal, n.2 del mondo, si è qualificato agli ottavi battendo, non senza soffrire, l’argentino David Nalbandian (n.76) in tre set: 7-6 (7/5), 6-1, 7-5. Lo spagnolo affronterà il lussemburghese Gilles Muller (numero 68 al mondo) per un posto nei quarti dell’ultimo Grande Slam della stagione. Pronostico, ovviamente, a senso unico anche se lo spagnolo è lontanissimo dalla condizione ottimale (nel primo set del match di ottavi ha dovuto recuperare un break di svantaggio prima di ritrovare un minimo di efficacia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione