Cerca

Serie C1 - Stop del giudice per Campolattano e Frezza

Una giornata sia per il martinese sia per l'andriese. In C2, un turno a Turone (Manfredonia), Arabia (Taranto), Caracciolese (Potenza) e Campofranco (Melfi)
FIRENZE - Il giudice sportivo Renato Quattrocchi, in merito alle partite di serie C1, disputate il 27-28 febbraio, ha squalificato 25 giocatori. Tutti per un turno sono stati fermati Menolascina (Benevento), Martusciello (Lucchese); Criaco (Avellino), Miano (Grosseto), Campolattano (Martina), Pignotti (Vittoria), Ferrario (Como), Musso (Cittadella), Tabbiani (Cremonese), Bucchi, Testa (Fermana), Frezza (F.Andria), Ripa (Frosinone), Librizzi (Giulianova), Dattoma, Pezzottini (Lumezzane), Ignoffo (napoli), Ciuffetelli, Lorenzini (Novara), Campo, Fumai (Sora); Conti, Pettina, Rizzo, Scoponi (Spezia). Tra le società ammende a Chieti (5.000 euro), Napooli (4.500 euro), Teramo, Reggiana (1.250 euro), Pavia, Pisa, Benevento (400 euro), Avellino, F.Andria, Spezia (350 euro), Fermana (300 euro) e Foggia (250 euro).
In merito alle partite di serie C2, disputate il 25-26-27 febbraio, squalificati per un turno Cejas (Giugliano), Turone (Manfredonia), Falanca, Pellegrino (Ragusa), Arabia (Taranto), Mari (Cavese), Catelli (Morro D'oro), Caracciolese (Potenza), Mengo, Santarelli (Latina), Campofranco (Melfi), Visone (Nocerina). Tra i dirigenti, inibito fino all'8 marzo Malvone (Morro D'Oro). Tra le società, ammende a Nocerina (2.500 euro), Igea Virtus, Taranto (300 euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400