Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 08:22

Tennis, Pennetta batte Sharapova  «Vittoria più bella»

NEW YORK – “E' una delle più belle vittoria della mia carriera!”. Flavia Pennetta lo ha urlato ai microfoni dell’intervistatore dell’Arthur Ashe Stadium subito dopo aver battuto Maria Sharapova al terzo turno degli US Open. “E' stato un grandissimo incontro – ha detto – entrambe abbiamo giocato molto bene, anche se Maria ha commesso molti errori (60 contro 35 dell’azzura, ndr), ma lei lo fa sempre, è il suo tennis perchè spinge su ogni colpo Io avanti nel primo set, poi lei nel secondo, io di nuovo avanti nel terzo".
Tennis, Pennetta batte Sharapova  «Vittoria più bella»
NEW YORK – Flavia Pennetta ottiene la vittoria dell’anno battendo Maria Sharapova nel terzo turno degli US Open in corso di svolgimento sul cemento di Flushing Meadow. La 29enne brindisina, testa di serie n. 26, passa agli ottavi di finale imponendosi per 6-3 3-6 6-4, dopo una battaglia di due ore e 25 minuti.
Quella della brindisina è una partenza impressionante: vola sul 4-0 (break al secondo ed al quarto gioco), poi arriva la reazione della russa che si porta fino al 3-4. Proprio nel settimo gioco la russa è brava ad annullare tre palle consecutive per il 5-2. Comunque la Pennetta non si disunisce, e nell’ottavo gioco strappa ancora la battuta alla Sharapova e nel game successivo archivia il primo parziale per 6-3. 

Nella seconda frazione la siberiana allunga sul 3-0 e, visto che la percentuale della Pennetta con la prima di servizio cala (nel primo set era intorno al 50 %), ne approfitta per aggredire con la risposta. Ma anche il potente servizio della russa va a corrente alternata: così la brindisina recupera fino al 2-3 con il contro break messo a segno nel quinto gioco. 

Ma la Sharapova restituisce immediatamente la 'bottà, sale sul 4-2 e poi pareggia il conto dei set: è 6-3 a suo favore. 

Nella frazione decisiva la Pennetta ritrova energie e colpi: sale 3-0, non sfrutta due possibilità per il 4-0 ma riesce comunque a portarsi sul 4-1. C'è ancora una zampata della russa che riagguanta l’avversaria sul 4-4, poi però l’azzurra gioca un grande nono gioco, recupera da 15-30 e sale 5-4.
Nel decimo gioco la Sharapova commette due doppi falli di fila, poi il dritto incrociato della Pennetta si procura tre match point. Basta il primo: con una risposta di rovescio lungo linea la Pennetta sigla il 6-4 che le vale la vittoria più bella dell’anno.

"È una delle più belle vittoria della mia carriera!”. Flavia Pennetta lo ha urlato ai microfoni dell’intervistatore dell’Arthur Ashe Stadium subito dopo aver battuto Maria Sharapova al terzo turno degli US Open. 

“E' stato un grandissimo incontro – ha detto la tennista italiana in conferenza stampa – entrambe abbiamo giocato molto bene, anche se Maria ha commesso molti errori (60 contro 35 dell’azzura, ndr), ma lei lo fa sempre, è il suo tennis perchè spinge su ogni colpo Io avanti nel primo set, poi lei nel secondo, io di nuovo avanti nel terzo. Sul 3-0 ho avuto la palla del 4-0 e lì mi sono un tantino irrigidita, ma poi è andato tutto bene. 

Quando mi sono ritrovata 4-4 sono stata brava a restare lucida. Devi cacciare la grinta, la determinazione, il cuore. In quei momenti è questione di un attimo”.
“Questa vittoria mi dà morale – ha aggiunto – ma non è con un match che cambi una stagione Ho solo superato il terzo turno agli US Open, ora c'è da pensare al prossimo impegno”. Prossima avversaria per lei la cinese Shuai Peng, che ha sempre battuto nei quattro precedenti confronti diretti. “La Peng - spiega Flavia – è simile come stile di gioco alla Sharapova, è molto forte nei colpi di inizio gioco. E negli ultimi mesi è molto migliorata, altrimenti non sarebbe così in alto in classifica”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione