Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 15:52

Trofeo Tim a Bari Vince l'Inter

BARI – L'Inter batte il Milan nella terza e ultima mini-partita del trofeo Tim a Bari, aggiudicandosi così per la settima volta il torneo su 11 edizioni disputate. Nella classifica finale, dopo i tre incontri (Inter-Juventus 7-6 ai rigori, Juventus-Milan 2-1 e Inter-Milan 1-0) i nerazzurri hanno chiuso a 5 punti, la Juventus a 4 e il Milan a 0
Trofeo Tim a Bari Vince l'Inter
BARI – L'Inter batte il Milan nella terza e ultima mini-partita del trofeo Tim a Bari, aggiudicandosi così per la settima volta il torneo su 11 edizioni disputate. Nella classifica finale, dopo i tre incontri (Inter-Juventus 7-6 ai rigori, Juventus-Milan 2-1 e Inter-Milan 1-0) i nerazzurri hanno chiuso a 5 punti, la Juventus a 4 e il Milan a 0. 

Nel derby, rivincita in sedicesimo della Supercoppa italiana, i nerazzurri hanno avuto la meglio su un Milan che si è mosso a sprazzi. Dopo un primo tentativo di Emanuelson al 10', tre minuti dopo l’Inter ha sfiorato il vantaggio con Milito, che ha colto la traversa su punizione. Ancora emozioni al 18', quando Castellazzi ha parato d’istinto un colpo di testa ravvicinato di Boateng. Dieci minuti l’Inter ha trovato la rete decisiva. Ancora Milito protagonista. L’attaccante, lanciato da Cambiasso, ha sfruttato l’uscita dai pali di Amelia, per infilare il gol dell’1-0. 

ALLEGRI: CASSANO RESTA GIOCATORE IMPORTANTE
Ultimo con zero punti, Massimiliano Allegri non è preoccupato per il Milan visto stasera a Bari. Tra le tre squadre in campo, i campioni d’Italia erano quelli condizionati dalle maggiori assenze. «Sono molto contento di quello che hanno fatto i ragazzi – ha detto il tecnico toscano – Abbiamo subito i gol su degli errori che si potevano evitare, capita, ma mi interessava di vedere la condizione della squadra e di come stavano i ragazzi in campo. Sono contento».
E già si guarda a domenica e al Trofeo Berlusconi, quando in avanti potrebbero trovare spazio Cassano-Ganz o un tridente. «Vedremo – ha risposto Allegri – mancano due giorni alla partita. Anche con il solo Cassano in qualche modo giocheremo». A proposito di Cassano, l'allenatore è rimasto soddisfatto dalla sua prestazione. «Sono contento di quello che ha fatto, sta crescendo di condizione, è un giocatore importante per noi e tale deve rimanere». Infine un’opinione su Taiwo, apparso invece un pò in ritardo: «Ha fatto una buona parte di gara – ha concluso Allegri – poteva far meglio come del resto potevamo far meglio in altre situazioni. Deve imparare a conoscere meglio la lingua e il calcio italiano».

GRANDE IMPRESSIONE HA DESTATO LA JUVE DI CONTE
Ha destato maggiore impressione la squadra bianconera, che ha messo in mostra soprattutto i suoi nuovi acquisti, da Pirlo a Vicinic, passando per Pazienza e Vidal. I bianconeri hanno disputato un buon torneo anche se il loro tecnico, Antonio Conte, ha detto che «continuiamo a lavorare, sappiamo che abbiamo una strada da percorrere e la possiamo percorrere solo attraverso il lavoro». La Juve è reduce da due settimi posti, Conte lo sa bene e non si lascerà andare a facili entusiasmi. Discorso diverso per i campioni d’Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione