Cerca

Cras nel gruppo B dell'Eurolega 2012 con Spartak Mosca

di ANGELO LORETO
TARANTO - Dalla Francia alla Russia, dalla Spagna alla Repubblica Ceca, dalla Polonia alla Croazia fino alla Slovacchia. Blma Montpellier, Spartak Mosca, Rivas Ecopolis, Brno, Cracovia, Gospic, Kosice. Saranno queste le avversarie del Cras Taranto nel girone C dell'Eurolega 2012 di basket femminile. L'urna di Monaco di Baviera  ha decretato ieri i tre gruppi dell'edizione rinnovata della massima competizione continentale, terza consecutive per la rossoblù
Cras nel gruppo B dell'Eurolega 2012 con Spartak Mosca
di ANGELO LORETO

TARANTO - Dalla Francia alla Russia, dalla Spagna alla Repubblica Ceca, dalla Polonia alla Croazia fino alla Slovacchia. Blma Montpellier, Spartak Mosca, Rivas Ecopolis, Brno, Cracovia, Gospic, Kosice. Saranno queste le avversarie del Cras Taranto nel girone C dell'Eurolega 2012. L'urna di Monaco di Baviera (per il Cras c'erano Roberto Anelli e Simone Izzo) ha decretato ieri i tre gruppi dell'edizione rinnovata della massima competizione continentale, terza consecutive per la rossoblù.

GLI ALTRI GIRONI - Lotos Gdynia, Ekaterinburg, Bourges, Praga, Seat Gyor, Valencia, Galatasaray, Aistes nel gruppo A e Sopron, Tarbes, Polkowice, Salamanca, Schio, Nadezda, Fenerbahce in quello B completano il quadro del torneo più prestigioso d'Europa nel quale Taranto trova formazioni già affrontate negli anni passati, come Cracovia, Gospic e Kosice (tutte vincitrici dei loro campionati), oppure grandi squadre come le madrilene di Rivas Ecopolis e soprattutto lo Spartak Mosca, finalista lo scorso anno contro la trionfatrice Avenida Salamanca e vincitrice delle quattro precedenti edizioni. Non è una follia ammettere che Taranto potrebbe ambire al secondo posto nel girone. 

AVVERSARIE AI RAGGI X - Eccole dunque tutte le avversarie del Cras. A cominciare dalla favorita per il primo posto nel gruppo C, lo Spartak Mosca (sconfitta nella finale del campionato russo dall'Ekaterinburg), dove spiccano la guardia slovena Nika Baric, le ali serbe Jelena Milovanovic (messasi in luce all'Additional Qualifying Tournament di giugno al PalaMazzola) e Sonja Petrovic. E poi la batteria di «lunghe» russe composta da Marina Kuzina, Irina Osipova e Natalia Vieru. Da Madrid arriva il Rivas Ecopolis, l'anno scorso fermatosi agli ottavi. Tra le sue fila si notano il play svedese Linnea Lijiestrand, la regista spagnola Elisa Aguilar, la guardia iberica Anna Cruz, l'ala spagnola Amaya Valedemoro e le sue colleghe di reparto, l'olandese Kourtney Treffers e la croata Iva Sliskovic. 

VARIABILE FRANCESE - L'incognita è il Blma Lattes Montpellier, quarto nell'ultimo campionato transalpino e affrontato dal Cras nel 2007 in Europe Cup. Squadra quasi tutta francese con le «piccole» Viriginie Bremont e Gaelle Skrela e con le ali Fatimatou Sacko e Diandra Tchatchuang. A loro si aggiungono la guardia croata Ana Lelas e l'ala statunitense Krinsten Mann. Eliminata lo scorso anno nel girone preliminare ma trionfatrice nel 2006 è la Frisco Sika Brno guidata da un copioso gruppo di ceche con il play Tereza Hummlova, le ali Ornella Monteiro, Irena Borecka e Romana Hejdova, il pivot Romana Stehlikova. Con loro la guardia montenegrina Jelena Skerovic. 

RIECCO LE POLACCHE - Quarta nel 2010 e l'anno scorso nel girone delle rossoblù è stata la Wisla Can-Pack Cracovia, con la vecchia conoscenza dello scorso anno, il pivot ungherese Petra Ujhelyi. E poi le ali montenegrine Dabovic e Bjelica (ex), la guardia belga De Mondt e le «lunghe» polacche Pawlak e Czarnecka. Viene da tre scudetti croati il Gospic, dove spiccano le «lunghe» canadesi Keane e statunitense Maslowski, oltre alle croate Mandir (play), Jelavic (guardia) e Pavetic (pivot). Infine il Kosice, dominatrice dell'Extralega slovacca dal 2005 al 2011, che si presenta con le ali statunitensi Iciss Tillis e Marie Erin Lawless, la guardia norvegese Sverrisdottir, il play di casa Jana Carnoka, le ali slovacche Zuzana Zirkova e Lucia Kupcikova.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400