Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 21:31

Vinci a Wimbledon ko anche nel doppio con coda polemica

di ANGELO LORETO
TARANTO – La tennista tarantina ed Errani sono state eliminate negli ottavi di finale del doppio a Wimbledon: la coppia azzurra ha ceduto per 7-5 6-4 alle spagnole Nuria Llagostera Vives ed Arantxa Parra Santonja. È il secondo anno di fila che le due azzurre si fermano agli ottavi sull'erba londinese. Il match era stato sospeso per pioggia sul punteggio di 5-4 per la coppia spagnola, con le azzurre al servizio, per quasi quattro ore
Vinci a Wimbledon ko anche nel doppio con coda polemica
di ANGELO LORETO

TARANTO - Finisce polemicamente l'avventura di Roberta Vinci a Wimbledon. Dopo essere stata eliminata nei giorni scorsi al terzo turno del tabellone di singolare per mano della numero 8 del mondo Petra Kvitova, ieri la tarantina numero 29 del ranking Wta (38 in doppio) è uscita agli ottavi di finale del torneo di doppio. In coppia con Sara Errani (34 e 33) è stata sconfitta in due set (7-5 6-4) dalle spagnole Nuria Llagosteva Nives (88 del mondo in singolare e 58 in doppio) e da Arantxa Parra Santonja (105 e 48) in un match che si è chiuso in un clima tutt'altro che "british".

Sul 5-4 per le spagnole, e con Robertina al servizio sul 15-0, il giudice di gara norvegese ha corretto la chiamata di un giudice di linea che aveva giudicato fuori (come il replay televisivo ha poi confermato) il pallonetto della Parra Santoja. Nonostante le protesta della Errani che era vicino alla palla, la direttrice di gara non ha mutato la sua decisione, la seconda di questo tipo in un momento chiave del match, così come era accaduto nel primo set sul 6-5 40-40. A quel punto il nervosismo ha preso il sopravvento tra le azzurre che dal possibile 30-0 hanno ceduto il game e la partita, uscendo dal campo senza stringere la mano all'arbitro.

Due decisioni critiche in due momenti chiave di una gara equilibrata che la coppia della nazionale italiana di Fed Cup non è riuscita a fare sua nonostante nel primo set avesse avuto diverse occasioni per strappare il servizio alle iberiche. La prima volta già al primo game, la seconda al quinto, annullata da un ace sulla seconda battuta della Parra Santonja. Sul 5-4 la pioggia ha causato una sospensione di quasi quattro ore e al rientro in campo la Vinci con quattro buone prime palle ha fatto 5-5. Sotto 5-6, le azzurre hanno annullato quattro palle break ma alla quinta la Errani ha commesso doppio fallo dopo il cambio di decisione dell'arbitro. Set molto simile anche il secondo, con tre palle break non sfruttate per le azzurre al primo game. Fino al servizio della Vinci sul 4-5 con la polemica finale.

Per la 28enne tennista tarantina l'edizione numero 125 del torneo più importante del mondo si chiude con due record eguagliati sia nel singolare che nel doppio. Nel primo caso la consapevolezza di aver perso con una delle tenniste più forti del momento, nel secondo una ghiotta occasione sprecata. Ed ora, dopo la conclusione della stagione sull'erba con la vittoria di s-Hertogenbosch, si torna in Italia, dove lunedì a Palermo parte lo Snai Open, 220mila dollari di montepremi su terra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione