Cerca

La tarantina Vinci  trionfa nel torneo di Rosmalen

ROSMALEN (OLANDA) – Sui campi in erba di Rosmalen (Den Bosch) ha conquistato il quinto titolo della sua carriera. In finale la tennista pugliese, testa di serie n.7, ha battuto l’australiana Jelena Dokic in tre set (6-7, 6-3. 7-5). Secondo titolo stagionale, e quinto in carriera, per Roberta Vinci, che si è aggiudicata il trofeo dell’«Unicef Open», torneo Wta da 600mila dollari di montepremi in preparazione a Wimbledon, dove affronterà la Dushevina
La tarantina Vinci  trionfa nel torneo di Rosmalen
ROMA – Tre set tirati, oltre due ore di gioco, tempo autunnale e tanta determinazione. Questi gli ingredienti della brillante vittoria che Roberta Vinci ha ottenuto in Olanda sui campi in erba di Rosmalen (Den Bosch), torneo Wta di preparazione a Wimbledon. L’italiana, al quinto successo in carriera e al secondo stagionale dopo quello di Barcellona in aprile, ha piegato in tre set (6-7, 6-3, 7-5) una difficile avversaria, l’australiana Jelena Dokic, che incontrava per la prima volta. 

Il match è stato combattuto e reso più duro dalle condizioni meteo, con vento forte, freddo e pioggia, che hanno determinato una sospensione a metà del secondo set. La pugliese è partita con il piede giusto, portandosi subito sul 2-0, ma la Dokic, grazie ai suoi colpi pesanti, ha recuperato fino al 6 pari. Nel tie break, la Vinci è arrivata al set point ma ha alla fine ceduto 7-9. Immediata la reazione nel secondo parziale che la 28enne tarantina si è aggiudicata 6-3 grazie a un break all’ottavo gioco. 

Nel set decisivo, grande equilibrio fino al nono gioco quando la Vinci ha tolto il servizio all’avversaria, restituendole però immediatamente il favore. All’undicesimo gioco ancora break per l’azzurra, che stavolta non ha fatto più regali, imponendosi 7-5. 

Il successo dà grande slancio all’italiana alla vigilia di Wimbledon. “Sono felicissima per questo primo titolo sull'erba - ha detto alla fine dell’incontro – Ho giocato un gran match e spero che questo successo mi porti fortuna anche a Londra. Ora mi sento pronta per Wimbledon, anche se sono un pò affaticata. Andrò a Londra senza pressioni, anche che se lì il livello delle avversarie è ben superiore rispetto a qui”. 

Al primo turno, Roberta Vinci, che è testa di serie n. 29, affronterà la russa Vera Dushevina. E, curiosamente, sull'erba di Wimbledon, la Dokic, oggi sconfitta dalla Vinci, se la vedrà con un’altra italiana: Francesca Schiavone, punta di diamante del tennis italiano e testa di serie numero sei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400