Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 07:46

Scatta l’era Torrente Angelozzi assicura «Un tecnico tosto»

di FABRIZIO NITTI
BARI - Vincenzo Torrente è il nuovo tecnico del Bari. La firma sul contratto sarà apposta oggi, quando Garzelli, nuovo amministratore unico del club e quindi plenipotenziario biancorosso, raggiungerà Guido Angelozzi a Milano. L’accordo, come scritto nei giorni scorsi, è per un anno soltanto, con la possibilità di «prolungare» nel corso della stagione. Dipenderà da come il nuovo nocchiero piloterà l’imbarcazione barese, una imbarcazione che presenterà mille novità
Scatta l’era Torrente Angelozzi assicura «Un tecnico tosto»
di Fabrizio Nitti

BARI - Vincenzo Torrente è il nuovo tecnico del Bari. La firma sul contratto sarà apposta oggi, quando Garzelli, nuovo amministratore unico del club e quindi plenipotenziario biancorosso, raggiungerà Guido Angelozzi a Milano. L’accordo, come scritto nei giorni scorsi, è per un anno soltanto, con la possibilità di «prolungare» nel corso della stagione. Dipenderà da come il nuovo nocchiero piloterà l’imbarcazione barese, una imbarcazione che presenterà mille novità e pure tante incognite. Ma questo fa parte del gioco quando si decide di rifondare. Torrente non sarà solo nella sua avventura barese. Il tecnico campano dovrebbe avvalersi della collaborazione di un «secondo» (Romano Mengoni, anche preparatore atletico: l’anno scorso ha vinto il «Cronometro d’oro» quale miglior preparatore della Lega Pro) e di un preparatore dei portieri di fiducia (Giovanni Pascolini), fermo restando che Stefano Boggia resterà nello staff della prima squadra.

Angelozzi e Torrente hanno sancito il «matrimonio» ieri a Milano, nel corso di un lungo pranzo di lavoro durante il quale ovviamente si è parlato anche di mercato. Il «mandato a vendere» ricevuto dalla famiglia Matarrese, è la linea guida alla quale direttore sportivo e allenatore devono inchinarsi e allinearsi. Non è escluso che dal «suo» gubbio, portato in due anni dalla Seconda Divisione alla serie B, arrivino in Puglia un paio di pedine, se non di più. Il centrale Borghese, classe 1987, è in prima fila; poi ci sarebbero il portiere Lamanna (89, del Genoa), l’attaccante Gomez (del Verona) e il centrocampista Raggio Garibaldi (89, del Genoa).

«È un tipo coraggioso - dice Angelozzi a trattativa ormai chiusa - ed a me questo genere di persone piacciono molto. Lui stesso mi ha chiesto di firmare per un anno soltanto e credo che in fondo sia giusto così. Il lavoro va valutato quotidianamente, il nostro è un progetto che deve crescere giorno per giorno».

Ma come è arrivato il Bari a Torrente? «Sapete bene che abbiamo seguito diverse piste - commenta Angelozzi - ma diciamo che con Torrente siamo stati anche fortunati. In pratica il Catania aveva già trovato un accordo con il “nostro” allenatore e noi avevamo perso le speranze. Poi quell’accordo è saltato e noi ci siamo fatti trovare pronti. Era nei nostri pensieri da tempo. Il fatto di aver seguito prima Marotta e poi Galano, ci ha consentito di approfondire la conoscenza di questo allenatore, di osservare una squadra, il Gubbio, organizzata e aggressiva».

Telegrafico Torrente, aspettando la rituale conferenza stampa di presentazione: «Sono felicissimo, non vedo l’ora di cominciare l’avventura con il Bari».

mercatoSi rincorrono solo voci in uscita, almeno per il momento. Il Colonia, che tempo fa si era avvicinato a Huseklepp, pare stia stringendo i tempi per il brasiliano Barreto. Il club tedesco acquisterebbe per intero il cartellino del sudamericano, «prendendo» sia la metà barese che quella udinese. La trattativa è a buon punto. Piace sempre molto Gillet. Bologna, Siena, Palermo e Catania hanno chiesto informazioni ad Angelozzi, ma ci sarebbe anche la Fiorentina sulle tracce del belga. I toscani, dopo aver deciso di mettere sul mercato sia Frey che Boruc, sono alla ricerca di un portiere affidabile. Considerando gli ottimi rapporti fra Angelozzi e il d.s. viola Corvino, facile che la trattativa possa decollare. Da segnalare la probabilità che a Michele Rinaldi venga rinnovato il contratto: il difensore prelevato dal Rimini nell’estate scorsa è in scadenza di contratto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione