Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 17:25

Il grande volley torna ad Andria c'è Italia-Cuba

ANDRIA – Il grande volley internazionale torna in Puglia. Domenica alle ore 20 ad Andria Italia e Cuba si sfideranno per la quarta tornata della Pool D della World League 2011 di pallavolo maschile (diretta Rai Sport 1). Sold out al palasport di Andria, botteghini chiusi già tre settimane fa: circa 5000 gli spettatori che potranno assistere al secondo evento internazionale in due anni in Puglia (solo lo scorso anno a Gioia del Colle il girone di qualificazione agli Europei 2011) 
Il grande volley torna ad Andria c'è Italia-Cuba
ANDRIA – Il grande volley internazionale torna in Puglia. Oggi alle ore 20 ad Andria Italia e Cuba si sfideranno per la quarta tornata della Pool D della World League 2011 di pallavolo maschile (diretta Rai Sport 1). Sold out al palasport di Andria, botteghini chiusi già tre settimane fa: circa 5000 gli spettatori che potranno assistere al secondo evento internazionale in due anni in Puglia (solo lo scorso anno a Gioia del Colle il girone di qualificazione agli Europei 2011). 

Oggi, come allora, tanto calore e tanta partecipazione accoglieranno la nazionale italiana guidata da Mauro Berruto. Lo stesso tecnico azzurro ha sottolineato nella conferenza stampa di qualche giorno fa ad Andria le grandi aspettative: «Sappiamo che in Puglia troveremo un pubblico fantastico. Noi dobbiamo cercare di riproporci come abbiamo fatto ad Ancona. Dobbiamo restare puri, come lo siamo stati finora». Il secondo tutto esaurito nel giro di soli tre giorni, ribadisce due cose: che dopo il Mondiale 2010 la pallavolo in Italia ha avuto un notevole rilancio e che questa squadra azzurra con le sue prestazioni sta offrendo emozioni e spettacolo. 

L'Italia, infatti, ad Andria dovrà cercare di mantenere intatto il proprio cammino dopo le tre vittorie consecutive per 3-0 (due in Francia e una in Italia proprio contro Cuba) e mantenere a distanza la Corea del Sud che quasi in contemporanea ospita la Francia (nella prima giocata oggi di prima mattina sono stati gli asiatici ad imporsi per 3-1. I caraibici, invece, dovranno cercare di rilanciare le loro quotazioni in questa World League che, finora, ha regalato loro solo una gioia (1-3 nella seconda gara in Corea) e due sconfitte (una dalla Corea e una dall’Italia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione