Cerca

Bari, per la panchina ora spunta Menichini

di FABRIZIO NITTI
BARI - C’è un nome nuovo nella lista dei candidati per la panchina biancorossa. Si tratta di Leonardo Menichini (Ponsacco, 11 dicembre 1953), che attualmente occupa la panchina del Crotone. Il tecnico toscano va ad agguingersi alla lista dei soliti noti, già finiti nel mirino di Angelozzi. E cioé a Iachini, Sannino, Bergodi e Giampaolo. Menichini è la novità che potrebbe dare la spallata agli altri quattro
Bari, per la panchina ora spunta Menichini
di FABRIZIO NITTI

BARI - C’è un nome nuovo nella lista dei candidati per la panchina biancorossa. Si tratta di Leonardo Menichini (Ponsacco, 11 dicembre 1953), che attualmente occupa la panchina del Crotone. Il tecnico toscano va ad agguingersi alla lista dei soliti noti, già finiti nel mirino di Angelozzi. E cioé a Iachini, Sannino, Bergodi e Giampaolo. Menichini è la novità che potrebbe dare la spallata agli altri quattro. 

Menichini è stato il vice di Carlo Mazzone per una decina di anni, dal 1993 al 2003. Ha condotto il Crotone ad una tranquilla salvezza in serie B, non prima, però, di aver assaporato l’amaro calice dell’esonero e dell’i m m e d i at a «rivincita», quando fu sostituito da Eugenio Corini e poi richiamato in panchina. Fra le altre sue esperienze lavorative, va segnalata la salvezza in C1 con la Torres, la promozione in C1 con il Lumezzane, la vittoria della Coppa Italia Lega Pro con la stessa formazione bresciana. C’è stato un primo timido approccio con il tecnico toscano che, comunque, lascerà il Crotone. Brescia, Grosseto e Livorno sembrano interessate al tecnico. 

Ad ogni modo restano aperte le altre piste, il punto della situazione con il presidente Matarrese sarà fatto fra domani e martedì, al rientro del direttore sportivo dalla missione londinese per Huseklepp. I contatti con il Celtic sono stati avviati, alla società scozzese sono stati chiesti 4 milioni di euro per il cartellino di quello che, alla fine, si sta rivelando l’uomo mercato del Bari. Il Celtic, società con la quale il Bari intrattiene buoni rapporti (dai biancoverdi Perinetti riportò in Italia Massimo Donati) ha preso tempo, nei prossimi giorni fornirà una controproposta. 

Su Huseklepp, comunque, ci sono anche altre formazioni della Premier League: Fulham e Qpr si sono affacciate, così come i tedeschi del Colonia. Il viaggio in Inghilterra ha aperto altre piste. Angelozzi, ad esempio, è stato avvicinato dai dirigenti del Gent, club che ha vinto il campionato belga. Facile che si sia discusso della possibilità di un ritorno in patria del portiere biancorosso Jean Francois Gillet, sul quale continua ad esserci il forte interesse del Catania in particolare. Poco da segnalare, invece, per quanto riguarda il mercato in entrata, quello che ta più a cuore. Le strategie non sono state ancora definite: Angelozzi, che ha preso solo contatti, attende il faccia a faccia con Matarrese per capire il budget a disposizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400