Cerca

Vinci-record al Roland Garros c’è il terzo turno

PARIGI - La 28enne tennista tarantina approda al terzo turno e fa registrare il suo record alla seconda prova stagionale dello Slam. Non solo, perché il successo ottenuto ieri in due set sulla francese Iryna Bremond le dovrebbe permettere di sfondare la barriera delle prime 30 posizioni del mondo e quindi segnare l'ennesimo «top» di questa grande stagione, migliorando l'attuale 31ma posizione della classifica Wta. E la prossima sfida è con la numero 4 del mondo Azarenka
Vinci-record al Roland Garros c’è il terzo turno
PARIGI - Roland Garros ancora vittorioso per Roberta Vinci, che approda al terzo turno e fa registrare il suo record alla seconda prova stagionale dello Slam. Non solo, perché il successo ottenuto ieri in due set sulla francese Iryna Bremond le dovrebbe permettere di sfondare la barriera delle prime 30 posizioni del mondo e quindi segnare l'ennesimo «top» di questa grande stagione, migliorando l'attuale 31ma posizione della classifica Wta. E la prossima sfida è con la numero 4 del mondo Victoria Azarenka.

Per la 28enne tennista tarantina, che per la prima volta in carriera è testa di serie in uno Slam (30 del seeding), si spalancano dunque le porte del terzo turno grazie al 6-3 6-4 rifilato ieri in un'ora e 16 minuti di gioco alla giocatrice numero 139 del mondo. Una gara decisa da un break per set per Roberta, che ha sempre dato l'impressione di poter controllare l'avversaria. Ha strappato il servizio alla francese al sesto game, portandosi 4-2 e poi andando a servire sul 5-3.

Nel primo game del secondo set due brutti errori della tennista nativa di Minsk e poi naturalizzata francese le hanno fatto perdere la battuta. Sul 3-1 la Vinci ha avuto due palle break consecutive per il 4-1 ma se le è fatte annullare entrambe senza però perdere la concentrazione. Ha tenuto a zero il servizio per il 5-3 e ha conquistato un primo match point sul servizio della Bremond che l'ha però annullato. Ma la francese ha potuto poco quando la tarantina sulla propria battuta è andata 40-15 e ha chiuso sul 6-4 mettendo la firma in calce al proprio record personale sulla terra parigina (è il quinto terzo turno in uno Slam in carriera dopo i due a testa di Wimbledon e Australian Open).

Ma per arrivare a uno storico ottavo di finale Roberta dovrà battere niente meno che la 4 del mondo, la bielorussa Azarenka. Ed è curioso il fatto che l'unico precedente confronto tra le due si sia disputato proprio a Parigi nel 2009. Era il primo turno e la allora 19enne di Minsk si impose per 6-4 6-2. Quest'anno la Azarenka ha vinto Miami e Marbella, è stata finalista a Madrid ma sulla terra di Roma è uscita ai quarti per mano di Maria Sharapova.

A Parigi la Vinci è sempre in corsa anche nel torneo di doppio, dove in coppia con Sara Errani ha superato il primo turno battendo la rumena Edina Gallovits-Hall e la tedesca Angelique Kerber. Al secondo le due azzurre se la vedranno oggi con la croata Mirjana Lucic e la francese Aravane Rezai.

[a. lor.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400