Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 21:40

Un Ostuni strepitoso vince gara 5 e conquista la fase finale dei playoff

di ALDO GUAGLIANI
OSTUNI - Un’esplosione di gioia ha accompagnato ieri sera la vittoria (83-61) dell’Assi basket in gara 5 contro il Treviglio, che ora consentirà alla compagine giallo-blu di accedere alla fase finale dei play-off per conquistarsi un posto nel campionato di Lega2 di basket maschile. Determinante è stata la concentrazione messa in campo dai ragazzi di coach Putignano. L’obiettivo principale ora consiste nel battere il Trapani in Sicilia, già domenica prossima
Un Ostuni strepitoso vince gara 5 e conquista la fase finale dei playoff
OSTUNI - Uno stratosferico Assi Basket, concentrato e determinato, accede alla finale nazionale per un posto in Lega2. E domenica affronterà la prima delle due partite consecutive in Sicilia, col Trapani.

Ieri sera, in gara 5, Morena e compagni hanno nettamente battutto, per 83 a 61, un mai domo Treviglio che ha avuto i suoi limiti nei giovani rispetto alla forza e all’esperienza dei fratelli Gigena, di Ruggiero, di Basei e Tommasini.

Una vittoria dedicata dai giocatori al pubblico, alla società e al coach.

«Sapevamo che non era facile - ha detto Mimmo Morena -: in gara4, a Treviglio, anche se abbiamo dominato, non abbiamo avuto la lucidità nel finale per portare a casa la vittoria e complimenti al Treviglio che ci ha creduto portandoci a giocare questa 5ª gara ma questi sono i play-off. Non ci sono squadre favorite e quello che si è fatto nella stagione regolare viene azzerato. Ma noi - aggiunge Morena - abbiamo avuto una continuità emblematica del fatto che siamo attrezzati per arrivare in fondo. Ci siamo arrivati e siamo ben allenati perché non si fanno 5 partite in una settimana se non si è in forma. Noi siamo a giocarcela mentre altri sono a casa o in vacanza. Per noi le vacanze sono ancora di la da venire per il momento ci alleniamo tutti i giorni, perché questa è una squadra costruita per affrontare tutte le difficoltà che si potranno trovare».

Uno straripante e caloroso pubblico con un tifo assordante da non far sentire neanche il fischietto dell’arbitro, è stato il sesto uomo in campo e ha sostenuto la squadra in ogni istante. E da oggi si pensa ad organizzare l’esodo a Trapani per sostenere i giallo-blu nella prima gara di fase finale. Anche i genitori dei fratelli Gigena hanno seguito la gara via satellite vedendo le prodezze di Mario e Silvio che, con Basei, Circosta, Tommasini e Ruggiero, hanno portato l’Ostuni a vivere un momento storico per lo sport della «Città bianca».

«In queste partite - ha concluso Morena - solo il fatto di esserci ti da una carica che fa passare la stanchezza in secondo piano. La gioia di essere arrivati in finale ti da la carica per cercare di entrare nella storia di questo club».

Già da oggi coach Putignano e il suo staff sono tesi a preparare la gara di Trapani mentre tutta una città ieri sera ha festeggiato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione