Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 06:37

Più soldi dalla Regione. Coni Puglia: «Non basta»

Il bilancio regionale 2005 prevede uno stanziamento complessivo di 1.440.000 euro, ovvero circa il doppio di quanto previsto nello scorso anno. Resta il fatto che anche così - con 36 centesimi per cittadino - la regione rimane all'ultimo posto in Italia
BARI - La Regione quest'anno ha raddoppiato i fondi destinati allo sport: una notizia senz'altro positiva di primo acchito ma se si sente l'altro lato della campana, ovvero il Coni (Comitato olimpico nazionale italiano), che è il caso di dirlo, vive sul campo la realtà dello sport pugliese, ecco che emerge un'altra realtà.
Elio Sannicandro, presidente regionale del Coni, in una lettera intestata e inviata al governatore Raffaele Fitto, chiede d'incontrarlo e, al contempo, esprime tutte le lacune dell'Ente Regione in questo settore sottolineando che «lo stanziamento complessivo di 1.440.000 euro per lo sport, di fatto - con 36 centesimi per cittadino - lascia la Puglia all'ultimo posto fra le regioni italiane».
Il confronto con un paio di territori paragonabili a quello della Puglia lo conferma: il Piemonte a nord e la Campania a sud, prevedono per il 2005 rispettivamente 10 e 9 milioni di euro.
E ancora l'ente sportivo, per voce del suo presidente, contesta l'Assessorato regionale allo sport che «ha fortemente deluso le aspettative delle società sportive pugliesi». Specificando che nonostante i vari appelli del Coni, tuttora manca un'adeguata programmazione regionale per il sostegno alle società sportive e per lo sviluppo dell'impiantistica, così come sono assenti le collaborazioni della Regione con le istituzioni che operano nel settore (Coni, federazioni, enti di promozione, scuole e M.I.U.R.).
«L'Assessorato allo Sport non ha neanche supportato la realizzazione della Guida regionale dello sport e il censimento degli impianti sportivi (per i quali il Coni ha dovuto procedere autonomamente), preferendo impegnare ingenti risorse per iniziative che hanno ricadute fortemente dubbie per il territorio pugliese, come ad esempio la sponsorizzazione di un incontro di calcio dell'Inter a Milano».
«E non si hanno nemmeno notizie - conclude Sannicandro - sulle procedure di preparazione della nuova legge regionale sullo Sport la cui bozza giace da anni nei cassetti dell'Assessorato».
Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione