Mercoledì 15 Agosto 2018 | 17:11

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Calcio - Lecce, Angelo ha giocato con Kakà e Adriano

Mariano De Almeida, 24 anni a giugno, esterno difensivo di destra brasiliano proveniente dal Criciuma, è a disposizione di Zeman. È stato compagno di squadra dei giocatori di Milan e Inter nelle nazionali verdeoro under 20 e 23
LECCE - Angelo Mariano De Almeida, 24 anni a giugno, esterno difensivo di destra proveniente dal Criciuma (squadra appena retrocessa dalla serie A brasiliana alla B, la cosiddetta "Segundona"), è da oggi a disposizione del Lecce di Zeman ed è stato presentato nel pomeriggio prima della ripresa della preparazione.
Per avere il giocatore sudamericano il Lecce ha dovuto superare non poche difficoltà legate non solo alla resistenza della società di provenienza del giocatore, ma anche alla concorrenza del Lens (squadra francese). Il calciatore si è dichiarato felice di essere in Italia e in particolare a Lecce, ed ha espresso l'auspicio di potersi affermare nel calcio italiano come tanti suoi connazionali.
Nei piani di Zeman, Angelo è destinato a rilevare Cassetti nel ruolo di esterno difensivo. In Brasile il giocatore ha militato con Adriano e Kakà nelle selezioni under 20 e 23. Angelo ha affermato di ammirare entrambi ed ha espresso il proposito di raggiungerli presto anche nella nazionale maggiore. Domenica scorsa ha assistito alla partita Parma-Lecce traendone - ha detto - un'impressione positiva soprattutto per il gioco offensivo che pratica la squadra di Zeman. «In Brasile un difensore deve sapere sia difendere che attaccare» ha dichiarato Angelo, che ha aggiunto: «Non ho un modello di riferimento ma mi piace Cafù, e vorrei ripercorrere la sua carriera».
Angelo (175 centimetri di altezza per 76 chili di peso) è arrivato in Italia con la formula del prestito con diritto di riscatto. Soddisfatto il direttore sportivo del Lecce, Pantaleo Corvino, per l'esito della laboriosa trattativa: «E' un giocatore potente, bravo, è il difensore che cercavamo. Spero di aver fatto un altro colpo fortunato. Con l'arrivo di Angelo il nostro Cassetti potrà essere il sesto centrocampista a disposizione di Zeman».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS