Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 10:27

L'Assi Ostuni fallisce il primo match point

TREVIGLIO - Ostuni non ce la fa a chiudere i conti con la Co.Mark e deve rimanere nella Bassa Bergamasca dove domenica sera (ore 18) si giocherà gara-4 della semifinale playoff di A Dilettanti di basket. Dopo le due vittorie casalinghe i gialloblu pugliesi non sono riusciti a piegare la resistenza dei trevigliesi. Con una gara tutto cuore e determinazione capitan Reati e compagni hanno piegato la resistenza dell’Ostuni, incappato in una serata di scarsa vena
L'Assi Ostuni fallisce il primo match point
TREVIGLIO-OSTUNI 81-72 

CO.MARK TREVIGLIO: Marulli 6 (3/5, 0/3), Planezio 6 (3/4, 0/1), Borra 10 (5/6), Reati 23 (4/9, 4/8), De Min 10 (4/7, 0/2), Milani 10 (1/2, 2/4), Vitale 2 (0/2), Zanella 4 (2/4), Castelli 10 (3/3, 1/5). N.e.: Marino. All. Lottici.

ASSI BASKET OSTUNI: Tommasini 3 (1/2, 0/3), Basei 7 (3/8), Gigena Mario 11 (3/5, 1/4), Morena 12 (3/6, 2/4), Ruggiero 5 (1/2, 1/2), Gigena Silvio 13 (3/9, 1/3), Bona 11 (2/4 da tre), Circosta 5 (1/2, 1/2), Fin 5 (1/2 da tre), Fall. All. Putignano.

ARBITRI: Boninsegna e Pisoni.

NOTE: T.l: Treviglio 10/12, Ostuni 15/22. Tiri da due: Treviglio 25/42, Ostuni 15/34. Tiri da tre: Treviglio 7/23, Ostuni 9/24. Progressione: 10’ 23-14, 20’ 40-37, 30’ 64-57.

TREVIGLIO - Ostuni non ce la fa a chiudere i conti con la Co.Mark Treviglio e deve rimanere nella Bassa Bergamasca dove domenica sera ( ore 18) si giocherà gara-4 della semifinale playoff. Dopo le due vittorie casalinghe i gialloblu pugliesi non sono riusciti a piegare la resistenza dei trevigliesi, pur privi del playmaker titolare Marino. Con una gara tutto cuore e determinazione capitan Reati e compagni hanno piegato la resistenza dell’Ostuni incappato in una serata di scarsa vena praticamente collettiva.

Partita subito in salita per Ostuni che soffre i 2,12 metri di Borra e le bombe di Reati fanno tanto male: il primo periodo si chiude con i pugliesi che remano a fatica con nove punti da recuperare. Treviglio fa ancora meglio a inizio del secondo quarto (+13), ma è Silvio Gigena che si carica sulle spalle la squadra e la riporta in rotta: la scossa porta anche a due precise «bombe« di Bona e Ostuni ritorna in scia ai locali (28-25). Il testa a testa continua fino al riposo lungo dove la Co.Mark conserva un lieve vantaggio: 40-37.

Ostuni ci crede, arriva fino al 54 pari ma spreca un paio di occasioni per trovare il primo vantaggio del match. Si riparte per gli ultimi 10’ con un sostanziale equilibrio e quando Fin trova dalla linea dei 6,75 metri il 64-64, sembra il momento buono per il sorpasso. Ma Treviglio non è mai domo. E quando Silvio Gigena, stanchissimo, sbaglia da due centimetri il canestro del -2 (75-71 per Treviglio) si capisce che i gialloblu di Putignano alzano bandiera bianca.

Valerio Zeccato

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione