Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 01:40

Ferie più lunghe a giocatori baresi con ridotto ingaggio

BARI – I giocatori del Bari che non hanno sottoscritto l’accordo per la riduzione degli ingaggi rimarranno a disposizione – potenzialmente anche sostenendo allenamenti quotidiani – fino al 30 giugno. «Non si tratta di un provvedimento punitivo – ha chiarito il direttore generale Claudio Garzelli – ma della semplice osservanza dei contratti. Gli undici tesserati che hanno sottoscritto l’accordo con il Bari, invece, saranno liberi dal 23 maggio, come concordato al momento del raggiungimento dell’intesa la scorsa settimana»
• Angelozzi: se Rudolf non rientra sarà deferito
Ferie più lunghe a giocatori baresi con ridotto ingaggio
BARI – I giocatori del Bari che non hanno sottoscritto l’accordo per la riduzione degli ingaggi rimarranno a disposizione – potenzialmente anche sostenendo allenamenti quotidiani – fino al 30 giugno. «Non si tratta di un provvedimento punitivo – ha chiarito il direttore generale Claudio Garzelli – ma della semplice osservanza dei contratti. Gli undici tesserati che hanno sottoscritto l’accordo con il Bari, invece, saranno liberi dal 23 maggio, come concordato al momento del raggiungimento dell’intesa la scorsa settimana». 

Saranno quindi sciolti in anticipo i contratti con i difensori Galasso e Parisi (svincolati a giugno), e avranno un mese e mezzo di ferie in più sia i giocatori in prestito (come Glik e Codrea) sia gli altri sotto contratto, che saranno richiamati per l’inizio della preparazione del prossimo campionato. 

«Il Bari – ha concluso Garzelli – sente in pieno la responsabilità della giornata di domenica, sia per quanto riguarda il risultato sportivo che per quello che è successo sugli spalti. Abbiamo dato un grande dispiacere ai nostri tifosi e ce ne dobbiamo fare carico con la massima serietà».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione