Cerca

Enel Brindisi sconfitta Ritorna in Legadue

BIELLA - Il verdetto per Brindisi è inappellabile: dopo un anno di serie A la squadra di Luca Bechi retrocede in LegaDue. Fatale per l'Enel si è rivelata la sconfitta di ieri sera a Biella, nello scontro diretto con i piemontesi che ora devono evitare il penultimo posto per non pagare 500mila euro per restare in A. I pugliesi se la sono giocata fino all'ultimo secondo, ma il disperato tentativo di Diawara di sbagliare il secondo libero e permettere un rimbalzo ai compagni è andato a vuoto. Biella ha quindi vinto 74-72 ed ha reso vana la rincorsa di Touré e compagni, capaci negli 3' di recuperare 10 punti. Decisivi gli errori sui tiri liberi e in difesa nei momenti clou.
Enel Brindisi sconfitta Ritorna in Legadue
BIELLA - Il verdetto per Brindisi è inappellabile: dopo un anno di serie A la squadra di Luca Bechi retrocede in LegaDue. Fatale per l'Enel si è rivelata la sconfitta di ieri sera a Biella, nello scontro diretto con i piemontesi che ora devono evitare il penultimo posto per non pagare 500mila euro per restare in A. I pugliesi se la sono giocata fino all'ultimo secondo, ma il disperato tentativo di Diawara di sbagliare il secondo libero e permettere un rimbalzo ai compagni è andato a vuoto. Biella ha quindi vinto 74-72 ed ha reso vana la rincorsa di Touré e compagni, capaci negli 3' di recuperare 10 punti. Decisivi gli errori sui tiri liberi e in difesa nei momenti clou.

L'inizio è tutto di marca ospite: l'Enel prende il largo grazie ad una tripla di Jackson (1-5 al 2'). Ancora Tourè, Jackson e Diawara siglano punti importanti (5-11 al 5'), Biella ha una leggera reazione e si riporta sotto al 6' (9-11), ma è solo un fuoco di paglia perché Brindisi impone i suoi movimenti ed arriva al 9-17 dell'8' con il sottomano di Infante. Il tiro da fuori di Maresca sulla sirena chiude il tempo sull'11-19. Il massimo vantaggio dell'Enel arriva al 1' del secondo quarto con una bomba di Dixon (11-22), subito replicata da Chessa. Brindisi tiene Biella a distanza di sicurezza con Infante (14-24), Cancellieri chiama time-out e sprona i suoi. Dal campo la reazione è importante ed in un battibaleno Biella recupera 8 punti con le entrate acrobatiche di Coleman (22-24 al 6'). Tourè realizza una tripla e Maresca riporta Brindisi a +8 (22-30 al 18'), ma l'Angelico si rifà sotto con l'ultima schiacciata di Sosa che manda le squadre al riposo lungo sul 28-30.

Nella seconda frazione cambiano però le carte in tavola: l'Angelico assume il comando delle operazioni e passa per la prima volta in vantaggio con una bella giocata sotto il ferro di Coleman (32-30). I biellesi prendono il largo grazie alle triple di Sosa e alle schiacciate di Viggiano, mentre i brindisini perdono l'intensità di gioco già intorno al 5' (38-34). Nella seconda parte del quarto la gara rimane in equilibrio e la frazione si chiude sul 54-49. L'approccio piemontese all'ultimo quarto è di rara intensità: Salyers e Sosa che consentono ai padroni di casa di raggiungere un importante vantaggio (61-55 al 5'). Il momento più elevato dei rossoblu arriva a 3' dalla fine, con la tripla di Soragna che segna il 68-56. Brindisi però è ben lungi dall'alzare bandiera bianca: i locali si rilassano e l'Enel tenta la rimonta con i liberi di Dixon e le giocate di Maresca, che alla fine chiuderà con 12 punti. A 24" dal termine, con Biella sul +5, Roberson tenta l'impossibile ma fallisce il tiro dalla distanza, la gara è ancora viva e si passa al tiro libero intenzionalmente fallito da Diawara ad 1" dalla fine. Il rimbalzo finisce però preda di Bielle e con esso anche tutti i sogni di Brindisi.

--------------------
BIELLA: Coleman 21 (9/13; 0/7), Soragna 8 (2/2; 1/3), Jurak 7 (3/5), Ekperigin 3 (1/1), Viggiano 11 (5/6; 0/2), Salyers 3 (1/3), Sosa 18 (4/7; 3/8), Chessa 3 (0/2; 1/2). N.e. Minessi, Moraschini, Cuccarolo. All: Cancellieri.

BRINDISI: Dixon 12 (1/4; 2/8), Infante 10 (4/7; 0/2), Pugi, Roberson 3 (0/1; 1/6), Diawara 7 (2/4; 0/1), Giovacchini, Jackson 10 (1/3; 2/6), Touré 18 (6/8; 2/4), Maresca 12 (2/4; 2/3). N.e. Gallea. All: Bechi.

ARBITRI: Cicoria, Mattioli e Weidmann.

PARZIALI11-19; 28-30; 54-49.

NOTE: tiri liberi: Biella 9/20; Brindisi 13/23. Tiri da due punti: Biella 25/39; Brindisi 16/31. Tiri da tre punti: Biella 5/22; Brindisi 9/30. Rimbalzi totali: Biella 33 (dif. 25, off. 8); Brindisi 42 (dif. 27, off. 15). Usciti per 5 falli: Salyers, Sosa, Jackson e Touré. Spettatori 4.753.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400