Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 14:04

Quattordici squalificati in serie A

Tre sono giocatori del Chievo. Rullo del Lecce in diffida. In serie B, dodici fermati. In C1, due turni a La Rosa (F.Andria), uno a Mounar e Moro (Foggia). In C2, una giornata a De Falco (Melfi) e Terracciano (Manfredonia)
MILANO - Sono 14, di cui 3 del Chievo, i giocatori di serie A squalificati oggi dal giudice sportivo, tutti per una giornata di gara, in riferimento alle gare dell'ultimo turno di campionato. Questi i sospesi: tra gli espulsi, Pecchia (Siena) con l'aggiunta dell'ammonizione; Amauri e Franceschini (Chievo), Iliev (Messina), Lazzari (Atalanta) e Sculli (Brescia). Tra i non espulsi, Di Michele (Udinese) con l'aggiunta di ammenda di 1.500 euro; Brighi (Chievo), Giunti (Bologna), Maresca e Viali (Fiorentina), Mesto (Reggina), Muntari (Udinese) e Stankovic (Inter). Giocatori diffidati: Rullo (Lecce), Bresciano (Parma), Dabo ed Emanuele Filippini (Lazio), Gattuso (Milan) e Gobbi (Cagliari).
Ammende alle società: 9 mila euro al Palermo, 7 mila alla Fiorentina, 4 mila alla Lazio, 3 mila a Bologna e Lecce, 2.500 a Inter e Livorno, 2 mila alla Roma, 1.750 alla Juventus, 1.500 al Milan, 1.000 alla Sampdoria.
Squalificati in serie B 12 giocatori. Per due giornate è stato sospeso Tarana (Piacenza), espulso per aver ripetutamente urlato una frase ingiuriosa a un assistente. Per una giornata sono stati sospesi Job (Pescara), Monticciolo (Ascoli), Brevi Genoa), Briano (Triestina), Centurioni (Modena), Comotto (Torino), Ferrarese (Salernitana), Manfredini (Catania), Passiglia (Arezzo), Teani (Albinoleffe), Vanacore (Catanzaro).
Giocatori diffidati: Ungari (Modena), Confalone (Cesena), Coppola (Salernitana), Mudingayi (Torino), Fattori (Ternana), Ferrigno (Perugia), Macaluso (Venezia), Masiello (Piacenza), Paganin (Vicenza), Ponzo (Modena), Pratali e Bonetto (Empoli), Paro (Crotone), Pierotti (Catanzaro).
Ammende alle società: 3.500 euro al Catania, 1.500 al Modena.
Il giudice sportivo Giuseppe Quattrocchi, in merito alle gare del 9-10 gennaio in serie C1, ha squalificato per tre giornate Cacciaglia (Vis Pesaro), per due turni Lacrimini (Chieti), La Rosa (F.Andria) e per uno Di Fabio (Como), Agazzone (Novara), Manetti (padova), Costa (Reggiana), Manni (Torres), Danotti, Guzzo (Acireale), Mounard, Moro (Foggia), Scarlato (napoli), Cagnale (Pisa), Foschini (Reggiana), Finetti (Lanciano), Coppini, Fracassetti (Lumezzane), Akassou (Prato), De Vezze (Reggiana); Bravo (Rimini), Perrone (Sangiovannese), PIgnotti (Vittoria). Tra i dirigenti inibito fino al 18 gennaio Angelo Dezio (Vittoria). Tra gli allenatori squalificato per due gare Cari (Fermana), mentre tra i dirigenti inibito fino al 18 gennaio Sotera (Vittoria). Tra le società ammende a Giulianova (4.000 euro), Foggia (3.250 euro), Vis Pesaro (2.000 euro), Napoli, teramo (1.750 euro), Pisa (1.500 euro), Pro Patria (1.000 euro), Sambenedettese (500 euro), Torres (350 euro), Lucchese, Mantova, Pistoiese (250 euro).
In C2, una giornata a De Falco (Melfi), Franzese (Giugliano), Silveri (Castel di Sangro), Gaveglia (Giugliano), Gambuzza (Igea Virtus), Terracciano (Manfredonia), Pellegrino (Ragusa). Tra i dirigenti inibito fino al 25 gennaio Alfonso Esposito (Bellaria). Tra le società ammende a Nocerina (300 euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione