Mercoledì 15 Agosto 2018 | 10:45

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Basket / A1 femminile - Taranto ancora battuta

FAMILA SCHIO-PASTA AMBRA 72-63 (24-22, 39-35, 58-50)
• FAMILA SCHIO - Moro 8, Caracciolo ne, Donaphin 11, Pozzan, Caselin 3, Taylor 25, Masciadri 14, Rezoagli, Dos Santos 11, Arnetoli ne (coach Fossati)•
• PASTA AMBRA TARANTO - Edwards 14, Tassara 4, Mirchandani 1, Franchetti 8, Costalunga 8, Ferreri ne, Hall 16, Zanon 12, Bonafede, Russo (coach Molino).
• ARBITRI - Castelluccio di Napoli e Luongo di Caserta.

Ancora una sconfitta per Pasta Ambra Taranto, la quinta di fila. Il ciclo terribile contro quintetti di vertice si chiude male per le rossoblu. Stavolta la formazione diretta da coach Molino ha incassato la battuta d'arresto in quel di Schio. Nonostante una gara giocata su buoni livelli, le crassine sono tornate a mani vuote dallo scontro in Veneto contro Moro e compagne. Pasta Ambra ha lottato nell'arco delle quattro frazioni, ma le locali hanno potuto sfoderare colpi importanti e decisivi con la grande Penny Taylor, che si è confermata atleta di spessore. Per lei ben 25 punti: l'australiana ha creato non pochi problemi alle giocatrici ospiti, in chiara difficoltà nel marcarla. Dall'altra parte Simone Edwards ha sofferto non poco la presenza della Dos Santos sotto i tabelloni. L'ex beniamina dei tifosi rossoblu, Betta Moro, è partita a razzo nel primo quarto. Ma via via si è spenta nel corso dell'incontro. Tra le fila joniche solita prova generosa di Vicky Hall, top-scorer tarantina con 16 punti; alle sue spalle la Zanon (12).
Pasta Ambra ha tenuto benissimo il campo sino al 35 pari del secondo quarto. Una discutibile decisione degli arbitri ha però rotto l'equilibrio. Secondo l'arbitro la squadra rossoblu avrebbe ritardato più del dovuto il suo rientro sul parquet, dopo un time-out. Ed è stato fischiato quindi un tecnico alle rossoblu. In pratica, Taranto ha perso il pallone, mentre Schio ha avuto due tiri liberi ed il possesso. Le locali hanno sfruttato la situazione portandosi sul +4.
Nelle restanti frazioni non è bastato l'impegno delle crassine per recuperare lo svantaggio. Alla fine la Famila Schio di coach Fossati chiudeva tranquillamente sul +9 (73-62) e otteneva altri due punti utili per la classifica.
Pasta Ambra si lecca ancora le ferite: tra sette giorni ci sarà un'altra trasferta. A Chieti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 
Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

 
Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

 
Galli vira sul nuovo Bari«Il mio progetto per ripartire»

Galli vira sul nuovo Bari: «Il mio progetto per ripartire». E il 26 si gioca col Bitonto

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS