Cerca

Baby talenti potentini  in trasferta

Accomunati dai colori rossoblù e dalla passione per il calcio. I bambini dell’Umd Potenza Soccer School di Potenza hanno vissuto un sogno visitando il centro sportivo «Nicolò Galli» di Casteldebole, quartier generale del Bologna Fc, squadra che milita nel campionato di calcio di serie A, con la quale è in atto una collaborazione da diverso tempo. Palpabile l’emozione dei calciatori in erba alla loro prima esperienza in luoghi dove vanno in scena calciatori famosi della serie A italiana. Infatti i ragazzi svolgevano le proprie partite a pochi metri dai tanti campioni osannati dalla televisione mentre svolgevano il loro allenamento
Baby talenti potentini  in trasferta
Accomunati dai colori rossoblù e dalla passione per il calcio. I bambini dell’Umd Potenza Soccer School di Potenza hanno vissuto un sogno visitando il centro sportivo «Nicolò Galli» di Casteldebole, quartier generale del Bologna Fc, squadra che milita nel campionato di calcio di serie A, con la quale è in atto una collaborazione da diverso tempo. 

È stato l’incontro con una realtà grande, una fucina di talenti diretta dal prof. Daniele Corazza. In un impianto costituito da 5 campi di calcio, palestre, ristoranti, alloggi e bar, dotato di tutti i confort per i giovani calciatori, si sono svolte partite con i pari età della scuola calcio Bologna. Gare che hanno visto protagonisti i giovani atleti della Potenza Soccer School incitati a gran voce dai numerosi genitori ed accompagnatori presenti. Palpabile l’emozione dei calciatori in erba alla loro prima esperienza in luoghi dove vanno in scena calciatori famosi della serie A italiana. Infatti i ragazzi svolgevano le proprie partite a pochi metri dai tanti campioni osannati dalla televisione mentre svolgevano il loro allenamento: tra questi il capitano del Bologna Marco Di Vaio che non si è sottratto nel dispensare autografi e nel posare per foto con i componenti della società potentina. Dopo aver svolto le partite nel centro sportivo, il gruppo si è mosso alla volta dello stadio Dall’Ara per assistere alla partita Bologna-Napoli che, per la cronaca, è terminata 2 a 0 in favore degli ospiti biancazzurri. 

«L’esperienza di questa due giorni - dice Mimmo Uva, allenatore Uefa B - è stata sia per noi istruttori che per i ragazzi qualcosa di straordinario. Colgo l’occasione per ringraziare lo staff del Bologna Calcio per la calorosa accoglienza che ci ha riservato». Sulla stessa lunghezza d’onda Giulio Mancusi, anch’egli allenatore Uefa B: «Queste giornate sono di stimolo per fare sempre meglio. Dare maggiori proposte psico - socio-pedagogiche, che unitamente all’ area tecnico-tattica, costituiranno le materie principali dei nostri corsi». Anche Raffaele Nolé (istruttore Uefa B): «Due giorni di nuove esperienze dove è stato possibile confrontarsi con realtà professionistiche a noi lontane». Il presidente dell’Umd Potenza Soccer School, Paolo Di Giuseppe: «Vedere l’emozione e l’entusiasmo dei ragazzi unitamente ai genitori mi ha reso felice ed orgoglioso di continuare anche nei prossimi anni nel realizzare il progetto di collaborazione iniziato con il Bologna».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400