Cerca

«Ho record espulsioni Il mio primo figlio? Si chiamerà C...»

MILANO - “Tra 15-20 giorni diventerò padre: il nome l’abbiamo già deciso e posso dirvi che comincia con la C...”. Antonio Cassano sta per diventare papà. L’attaccante del Milan, a Sportmediaset, annuncia che la moglie Carolina darà alla luce il primogenito tra 2-3 settimane. Ma Cassano prova anche a scherzare sulle ultime che ha combinato in campo: «Il mio è un record mondiale: gol, ammonizione e espulsione in un minuto»
«Ho record espulsioni Il mio primo figlio? Si chiamerà C...»
MILANO - “Tra 15-20 giorni diventerò padre: il nome l’abbiamo già deciso e posso dirvi che comincia con la C...”. Antonio Cassano sta per diventare papà. L’attaccante del Milan, a Sportmediaset, annuncia che la moglie Carolina darà alla luce il primogenito tra 2-3 settimane.

Ma Cassano prova anche a scherzare sulle ultime che ha combinato in campo: «Il mio è un record mondiale: gol, ammonizione e espulsione in un minuto». 
Entrato sabato nel finale del derby di Milano, il talento di Bari Vecchia ha fatto tutto: si è procurato e trasformato il rigore del 3-0 salvo poi rimediare due gialli piuttosto ingenui e finire in anticipo negli spogliatoi. 

«Sono però contento di essere entrato nella storia del derby di Milano, così ho segnato in cinque derby di cinque città diverse - aggiunge Cassano ai microfoni di Sportmediaset, in un’intervista che andrà in onda in parte alle 19 su 'Studio Sport' e poi in forma integrale, alle 21, all’interno di 'Premium Football Club', su Premium Calcio – La seconda ammonizione? Mentre stavo cercando di contrastare Cordoba ero convinto di prendere il giallo, ma ero talmente felice per il gol che mi ero dimenticato di essere stato appena ammonito: è un’altra ingenuità che ho commesso e che pagherò. Ne ho commesse tante di ingenuità nella mia carriera e spero di commetterne sempre meno». 

Anche perchè vuole ripagare meglio la fiducia di chi lo ha fortemente voluto al Milan. «Berlusconi diceva che sarei stato decisivo al derby: io posso dire che il presidente è una persona che stimo moltissimo - continua -. Ha sempre riservato parole stupende sul Cassano calciatore e anche sul Cassano uomo e per questo lo voglio ringraziare di cuore. Anche con i tifosi ho un rapporto stupendo: quando mi stavo scaldando mi incitavano e appena sono entrato c'è stato un boato. Dal primo giorno si è creato un rapporto meraviglioso con i tifosi e con la Curva, che mi ha adottato subito: sarà questione di pelle, ma voglio ringraziare anche loro pubblicamente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400