Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 08:39

Pallamano - Radtchenko, ridotta la squalifica

Dieci giorni in meno per il centrale del Conversano fermato tre settimane fa perché trovato positivo al betametasone (conferma dalle contro-analisi) dopo il match interno con l'Ascoli. Il club pugliese non potrà comunque disporre del russo nella difficile trasferta di sabato 18 a Bologna (3ª di ritorno di serie A1)
CONVERSANO (BARI) - La Caf della Figh ha ridotto di 10 giorni la squalifica per doping ad Alexander Radtchenko (rientro previsto il 1 gennaio 2005), il centrale del Conversano fermato tre settimane fa perché trovato positivo al betametasone (positività confermata dalle contro-analisi) dopo il match interno con l'Ascoli (2 ottobre, 1^ giornata di campionato).
Il club pugliese, impegnato sabato nella difficile trasferta di Bologna (valida per la 3^ di ritorno del massimo campionato) non potrà disporre del fuoriclasse russo naturalizzato della Repubblica Ceka. Un'assenza pesante, vista anche l'imprevista defezione del terzino destro croato Zdravko Medic, fermato da una contrattura. «Contavamo in uno sconto maggiore - è il commento a caldo del presidente Mario Pascale - che fosse cioè adeguato alle recenti squalifiche comminate ad alcuni calciatori, che non hanno superato i 40 giorni. Tuttavia non ne facciamo un dramma. Radtchenko sa di aver compiuto una leggerezza e un professionista del suo calibro e della sua esperienza non può concedersi certi errori».
Sabato, dunque, biancoverdi in formazione largamente rimaneggiata. Con il tecnico Dumnic costretto a schierare l'ala sinistra Fusina fuori ruolo (centrale), il pivot Ninni D'Alessandro all'ala, e gli eclettici Tarafino e Montalto terzini. La partita avrà inizio alle 18,30. Arbitreranno gli internazionali Cardone e Carrino.
Antonio Galizia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione