Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 16:20

Pallamano - Conversano e Merano sempre leader

La prima giornata del girone di ritorno della prima fase del massimo campionato maschile inizia come si era chiusa l'andata. Due squadre, il Conversano nel girone A ed il Torggler Group Merano nel girone B, continuano a non conoscere sosta alla loro marcia spedita. Ad Ascoli i campioni d'Italia si impongono 35-23
ROMA - La prima giornata del girone di ritorno della prima fase del massimo campionato maschile inizia come si era chiusa l'andata. Due squadre, il Conversano nel girone A ed il Torggler Group Merano nel girone B, continuano a non conoscere sosta alla loro marcia spedita. Dietro c'è invece grande agonismo e spettacolo che diverte gli spettatori. Nel girone A il Conversano ha centrato la sesta vittoria consecutiva. Ad Ascoli i campioni d'Italia impongono come sempre i loro ritmi di gioco e chiudono la prima frazione avanti per 18-12. Ma la giovane compagine marchigiana non demorde e mostra ottimi spunti di pallamano. I pugliesi s'impongono, alla fine, per 35-23. A Bressanone, in una gara tiratissima e senza pause, i padroni di casa del Forst ed il Trieste impattano sul 30 -30 confermando di essere due squadre che fanno del bel gioco e del dinamismo due caratteristiche indissolubili. I padroni di casa del Forst Brixen avevano chiuso la prima frazione sul 18-15 ma il ritorno A Gaeta i padroni di casa, galvanizzati dalla prima vittoria conquistata sabato scorso, partono bene e schizzano in vantaggio, ma alla distanza il Bologna recupera e s'impone per 37 a 21 dimostrando un'ottima condizione di forma. Il Gaeta comunque non demerita e conferma quanto di buono già fatto in questa prima fase di campionato. Nella classifica Bologna e Trieste. Nel girone B, dopo il pareggio che aveva contraddistinto l'anticipo infrasettimanale tra L'Altecoen Enna e Gammadue Secchia Rubiera, il Torggler Group Merano colleziona il sesto successo in sei gare. Ma il successo in casa della sempre combattiva Clai Imola è stato quanto mai sofferto. Le due squadre hanno dato infatti vita ad una partita spumeggiante ed equilibrata. La differenza in una gara che poteva sorridere ad entrambi i contendenti l'ha fatta l'esperienza ed il piglio del Merano che si è aggiudicata per 24-23. L'Alpi Prato si conferma terza forza di questo girone superando, davanti ai suoi tifosi, la sempre insidiosa Sonepar Sassari Terra Sarda. I toscani, dopo aver chiuso in vantaggio 14-9 il primo tempo, controllano nella ripresa e chiudono sul 31-27.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione