Cerca

Calcio / Serie A - Lecce non vince da 6 domeniche

Domenica 5 dicembre sfida in casa contro il Livorno. La squadra salentina, nella classifica guidata dalla Juventus (32 punti), ha 17 punti • Le partite della 14ª giornata della serie A • Parma - Milan 1-2 Nella B, il Bari - ultimo con 13 punti - affronta in casa il Venezia • Le partite della 16ª giornata della B
LECCE - Il Lecce non vince da sei turni. Questo è il motivo per il quale tutti, dal capitano Ledesma all'allenatore Zeman, si augurano che questa gara con il Livorno possa segnare il ritorno al successo per la squadra giallorossa. Zeman non sottovaluta il Livorno, ma ripete le sue considerazioni preferite: «Sta a noi - dice - giocare la nostra partita. Il problema è soprattutto nostro, perché se riusciamo ad essere noi stessi saremo in grado di ottenere una vittoria che risulterebbe oltremodo preziosa».
«Vincendo questa gara - dice capitan Ledesma - ci porteremmo a quota 20 in una posizione di classifica piuttosto tranquilla e potremmo affrontare i prossimi impegni senza l'affanno di chi deve inseguire». Dal canto suo Zeman invita a non essere superficiali nel giudizio della gara col Livorno: «A parte la sconfitta con l'Udinese - osserva - negli ultimi tempi ha ottenuto sei risultati utili consecutivi e ci terrà a non perdere sul nostro campo. Sta a noi giocare la nostra partita, essere molto attenti sulla zona degli esterni dove negli ultimi tempi abbiamo avuto qualche problema e concretizzare maggiormente le azioni offensive. È vero che domenica scorsa a Bologna il nostro attacco è rimasto a secco, ma è anche vero che abbiamo tirato in porta dieci volte per cui mi attendo dall'attacco maggiore concretezza in fase conclusiva».
Nel Livorno mancherà Protti, ma la notizia non tranquillizza il tecnico giallorosso: «Nella formazione livornese c'è Lucarelli che ho già visto l'anno scorso all'opera in serie B e che si sta ripetendo ottimamente anche quest'anno. Ma, ripeto, il problema è soprattutto nostro».
Zeman come sempre non si è sbilanciato sulla formazione che manderà in campo domani pomeriggio, anche se le scelte sembrano ormai obbligate: Diamoutene ha scontato un turno di squalifica e certamente riprenderà il suo posto al centro della difesa in tandem con Stovini. Paci quindi tornerà in panchina.
Lo schieramento di centrocampo - con Giacomazzi, Ledesma e Dalla Bona - non sembra in discussione. La coppia d'attacco Bojinov-Pinardi sembra integrarsi a vicenda ottimamente per cui il dubbio che rimane in piedi riguarda il ruolo di ala destra in ballottaggio tra Babù e Bjelanovic. Il primo si comportò ottimamente a Bologna impegnandosi soprattutto in lunghi ritorni e in azioni di contenimento. Il secondo nel corso della settimana è apparso in ottima condizione, specie in fase conclusiva, per cui trattandosi di una gara casalinga, nella quale il Lecce dovrà tenere l'iniziativa, non è escluso che la scelta di Zeman vada sul croato. Nell'elenco dei convocati non figurano Vucinic, ancora a corto di preparazione, e il secondo portiere Anania, che lamenta problemi ad una caviglia. Lo sostituirà il giovane Rosati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400