Cerca

Fed cup, Pennetta & co. Passano l'Australia Sono in semifinale

Ma l’Italtennis ha il volto di Flavia Pennetta, dieci successi negli ultimi dieci singolari. «Il risultato non deve ingannare – racconta la brindisina – nel tennis non c'è nulla di facile. È stato un match duro in cui sono partita molto, molto concentrata. Abbiamo centrato il primo obiettivo della stagione che era vincere qui a Hobart in Fed Cup, abbiamo confermato di essere una grande squadra ed un grande gruppo. Ora dobbiamo rapidamente ricaricare le pile e ricominciare» Ora le azzurre sono in semifinale il 16 e 17 aprile, dove l’Italia affronterà la vincente di Russia-Francia. Con le russe si giocherebbe in trasferta, con le francesi in casa.
Fed cup, Pennetta & co. Passano l'Australia Sono in semifinale
HOBART (AUSTRALIA) – L'Italtennis al femminile continua a sognare. Nemmeno la forte Australia riesce a fermare la 'corazzata azzurrà e al «Domain Tennis Centre» di Hobart (cemento), in Tasmania, le ragazze di Corrado Barazzutti chiudono i conti per 4-1, staccando il biglietto per le semifinali del World Group della Fed Cup 2011. Ad aprire le danze è stata Francesca Schiavone, che ha prontamente riscattato la sconfitta di ieri contro Jarmila Groth superando, in due ore e 44 minuti, Samantha Stosur, già battuta nella finale del Roland Garros, per 7-6(1) 3-6 7-5. Grande Leonessa, tornata a ruggire e a lottare come ormai ci ha abituato da tempo, che nel terzo set, sull'1-1, annulla cinque palle break, non riesce a sfruttare tre match-point sul 5-4 ma alla fine riesce a imporsi al dodicesimo gioco, regalando a Flavia Pennetta l’opportunità di mettere al tappeto le aussie. E la brindisina non si è fatta pregare: senza storia l'incontro con la Groth, un 6-3 6-2 che non ammette repliche e dove la maggior esperienza dell’azzurra fa la differenza. 

Ciliegina sulla torta, infine, il successo nel doppio, dove Sara Errani e Roberta Vinci battono Anastasia Rodionova e Rennae Stubbs per 2-6 7-6(1) 6-4 dopo aver annullato alle avversarie anche un match point nel secondo set. Per la Vinci, imbattuta in Fed Cup, si è trattato della 16esima vittoria consecutive in doppio, eguagliato il record dell’indonesiana Angelique Widjaja. Adesso appuntamento al 16 e 17 aprile, quando le azzurre affronteranno la vincente di Russia-Francia, a caccia dell’ennesima finale. 

«Quando esprimo il mio gioco tutto cambia – dice la Leonessa, che ha eguagliato il record di vittorie in singolare di Fed Cup, 21, che appartiene a Silvia Farina – se gioco come so per la mia avversaria diventa difficile. Oggi non le ho dato la possibilità di entrare nel campo, le ho variato gioco e velocità. Soprattutto sono stata aggressiva». E così, come a Parigi, la Stosur deve alzare bandiera bianca. «Siamo un grandissimo gruppo e lo abbiamo confermato anche qui in Australia in una trasferta molto difficile», aggiunge la Schiavone. 

Ma l’Italtennis ha anche il volto di Flavia Pennetta, dieci successi negli ultimi dieci singolari. «Il risultato non deve ingannare – racconta la brindisina – nel tennis non c'è nulla di facile. È stato un match duro in cui sono partita molto, molto concentrata. Abbiamo centrato il primo obiettivo della stagione che era vincere qui a Hobart in Fed Cup, abbiamo confermato di essere una grande squadra ed un grande gruppo. Ora dobbiamo rapidamente ricaricare le pile e ricominciare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400