Cerca

Calcio, Serie A Gillet non basta Cagliari-Bari 2-1

CAGLIARI – Il Cagliari fa un passo forse decisivo per la salvezza, il Bari invece non riesce a svegliarsi dall’'incubo: è Alessandro Matri (doppietta tra l'8' e l’11') a decidere la sfida del «Sant'Elia», riaperta dal gol di Okaka (paperissima di Agazzi, bravo poi a riscattarsi parando un rigore di Rudolf) e sempre tenuta viva da un Bari che non ha ancora mollato nonostante le grandi difficoltà e una classifica a dir poco deficitaria. Se finisce 2-1 il merito è però anche di Gillet, che para un penalty di Acquafresca nel finale, inutile però ai fini della rimonta pugliese
• Serie A, la classifica
• Ieri Ventura diceva: sono stufo ora serve una risposta dalla squadra
Calcio, Serie A Gillet non basta Cagliari-Bari 2-1
CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi 6; Pisano 6 (26'st Perico sv), Canini 5.5, Astori 6, Agostini 6 (42'st Ariaudo sv); Biondini 6, Cossu 6.5, Lazzari 5.5; Missiroli 6; Matri 7, Nenè 5.5 (15'st Acquafresca 5).
In panchina: Pelizzoli, Lazzari, Magliocchetti, Ragatzu. 
Allenatore: Donadoni 6.5 

BARI (4-3-1-2): Gillet 7; A. Masiello 6, Rossi 5.5, Glik 5, Raggi 6; Gazzi 6, Almiron 6, Donati 5.5 (42'st Castillo sv); Bentivoglio 6.5; Rudolf 5 (13'st Rivas 5.5), Okaka 6.5
In panchina: Padelli, Belmonte, Romero, Alvarez, Kutuzov. 
Allenatore: Ventura 6 
ARBITRO: Orsato di Schio 6.5 
RETI: 8'pt Matri, 11'pt Matri, 14'pt Okaka 
NOTE: pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni. Al 42'pt Agazzi para un calcio di rigore a Rudolf; al 43'st Gillet para un rigore ad Acquafresca. 
Ammoniti: Donati, Pisano, Rossi. 
Angoli: 5-3 per il Bari. 
Recupero: 0'; 4'. 

CAGLIARI – Il Cagliari fa un passo forse decisivo per la salvezza, il Bari invece non riesce a svegliarsi dall’incubo: è Alessandro Matri (doppietta tra l’8' e l’11') a decidere la sfida del «Sant'Elia», riaperta dal gol di Okaka (paperissima di Agazzi, bravo poi a riscattarsi parando un rigore di Rudolf) e sempre tenuta viva da un Bari che non ha ancora mollato nonostante le grandi difficoltà e una classifica a dir poco deficitaria. Se finisce 2-1 il merito è però anche di Gillet, che para un penalty di Acquafresca nel finale, inutile però ai fini della rimonta pugliese. 

Con Barreto fuori per infortunio, Ventura affianca Okaka (e non Kutuzov) a Rudolf, schierando alle loro spalle Bentivoglio, appena arrivato (e subito al tiro, bravo Agazzi in angolo). Ma il Cagliari è subito più concreto: all’8' segna Matri, servito da Missiroli, acquisto di gennaio; neanche il tempo di reagire, e il Bari va di nuovo sotto. Sempre con Matri, lesto a sfruttare la respinta di Gillet sul colpo di testa di Canini. Partita chiusa? Ci pensa Agazzi a riaprirla. Il portiere rossoblù infatti valuta malissimo un tiro centrale e all’apparenza innocuo di Okaka, trasformandolo nella rete che fa rientrare il Bari in partita. 

I pugliesi ci credono: Rudolf al 22' non arriva di un soffio su un bell'assist di Bentivoglio, poi al 39' Agazzi neutralizza la botta di Almiron. Quattro minuti dopo grande occasione per il Bari: Canini atterra Bentivoglio in area, rigore netto che Rudolf si fa parare da Agazzi, strepitoso a respingere il tiro dello stesso attaccante ungherese. Ventura si dispera, Donadoni tira un sospiro di sollievo. 

È comunque una bella partita, viva. Con Rudolf in evidenza in apertura di ripresa (nessun cambio): diagonale dell’ungherese, Agazzi c'è. Poi un lampo di Cossu: controllo in grande stile e tiro immediato da fuori area, con Gillet che se la cava in qualche modo. Rivas per Rudolf, Acquafresca per Nenè: i due tecnici provano a muovere le acque, Almiron cerca l’angolino da distanza siderale, non lo trova per pochissimo. Poi Okaka cincischia troppo in area sarda e il Cagliari ringrazia. 

Col passare dei minuti il Bari sembra crederci sempre meno, mentre i rossoblù gestiscono meglio la sfera e l'incontro: Agazzi e Gillet non toccano palla per un pò, i ritmi sono scesi notevolmente e l’unica azione da annotare porta la firma di Acquafresca, ma il colpo di testa – pescato in area da Cossu – finisce alto. Il Bari non c'è più, il Cagliari cerca il tris senza la necessaria convinzione. 

E quando ha la possibilità per il 3-1 (rigore per fallo di Glik su Matri), la fallisce Acquafresca, fermato in angolo da Gillet. Tenta il forcing finale la squadra di Ventura, ma il Cagliari si difende con ordine e porta a casa tre punti preziosissimi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400