Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 00:44

Enel Brindisi, al fotofinish prima vittoria in trasferta

Un canestro di Dixon sulla sirena regala la prima vittoria esterna stagionale all’Enel di coach Bechi. Avellino, nonostante la sconfitta, brinda invece alla qualificazione per le Final Eight di Torino. Per Avellino coach Vitucci si affida al solito starting five, con Green in cabina di regia, l’ex brindisino Thomas e Dean sugli esterni, Szewczyc e Troutman a far pesare i propri centimetri nell’area colorata. Bechi oppone Dixon, Diawara, Roberson, Lang e Tourè, un passato in maglia irpina
• Bechi: sono solo due punti non ci danno la salvezza
Enel Brindisi, al fotofinish prima vittoria in trasferta
AIR AVELLINO 79 
ENEL BRINDISI 80 

AVELLINO: Green 11 (1/5, 3/5), Troutman 22 (10/14), Cortese, Spinelli 7 (3/6), Lawers (0/1 da tre), Casoli n.e., Infanti n.e., Iannicelli n.e., Szewczyc 8 (4/7, 0/3), Thomas 11 (2/7), Johnson 3 (1/5), Dean 17 (3/8, 3/8). All: Vitucci.
BRINDISI: Lang 10 (5/10, 0/1), Roberson Anthony 27 (8/11, 3/8), Maresca 10 (1/2, 2/5), Infante , Gallea, Pugi n.e., Dixon 14 (3/5, 2/5), Diawara 15 (1/3, 4/8), Giovacchini (0/3 da tre), Touré 4 (2/6, 0/1). All: Bechi. 

ARBITRI: Mattioli, Tola e Crescenti. 
PARZIALI: 22-14; 34-40; 60-58 
NOTE: tiri liberi: Avellino 13/15; Brindisi 7/11. Rimbalzi: Avellino 38 (Troutman 16); Brindisi 41 (Lang 10). 

AVELLINO - Un canestro di Dixon sulla sirena regala la prima vittoria esterna stagionale all’Enel di coach Bechi. Avellino, nonostante la sconfitta, brinda invece alla qualificazione per le Final Eight di Torino. Per Avellino coach Vitucci si affida al solito starting five, con Green in cabina di regia, l’ex brindisino Thomas e Dean sugli esterni, Szewczyc e Troutman a far pesare i propri centimetri nell’area colorata. Bechi oppone Dixon, Diawara, Roberson, Lang e Tourè, un passato in maglia irpina. 
Avellino parte subito forte, con Dean che al primo tentativo mette la tripla e, subito dopo, in veste di assist-man serve a Szewczyc la palla del 7-2. Diawarascalda la mano e riporta sotto i suoi. 

A metà quarto Bechi chiama il primo time out ma Avellino è ancora più lucida e con la premiata ditta Troutman- Szewczyc costruisce il +8 con cui si chiude il primo quarto (22-14). Brindisi torna sul parquet con più determinazione. Al 13', sul 22-16, Vitucci chiama il time-out. Dopo il minuto di pausa, i pugliesi annichiliscono letteralmente Avellino, con un parziale di 0-14 che fa calare il gelo sul Paladelmauro. Roberson, Maresca e Diawara mettono la freccia e al 16' l’Enel è avanti di sei (22-28). Troppi errori al tiro per gli irpini eBrindisi ne approfitta ancora con Diawara che mette dentro la sua terza bomba, imitato poco dopo da Roberson che porta i suoi avanti di 10 (26-36) al 18'. Primo del riposo è Spinelli a rimettere ordine tra le fila di Avellino e a trovare il canestro che accorcia il distacco mandando le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 34-40. 

Al ritorno sul parquet ci si attende un Avellino più coriaceo e concentrato ed, invece, da subito è Dixon, con una tripla, a colpire. Al 23' l’Enel raggiunge il massimo vantaggio (+11), portandosi sul 40-51. A metà periodo si rivede Green con unatripla.Tocca poi a Dean, al 25', trovare il canestro del 47-53, con Avellino che si rifà sotto e, sostenuto dalla bolgia del Paladelmauro, capisce che è il momento di premere sull'acceleratore. Johnson porta i suoi a -3. 

Il Brindisi si innervosisce e non riesce ad essere lucido, a differenza di Troutman prima e Dean poi che, proprio allo scadere, portano Avellino di nuovo avanti (60-58) all’ultimo intervallo. Gli ultimi dieci minuti di gioco sono vietati ai cardiopatici. Si inizia con un botta e risposta dalla lunga distanza: apre Roberson, replicaGreen, rispondeMaresca. Brindisi èdinuovo avanti (63-64)ma,dal 32', deve rinunciare a Tourè gravato di 5 falli. Roberson continua a colpire e, a due minuti dalla sirena, Brindisi è dinuovo a+3 grazie a Diawara. Poi gli ultimi 120 secondi che regalano la prima vittoria esterna stagionale agli uomini di Bechi. Spinelli trova i due liberi che portano le squadre sul 75-75. A 40” dalla fine, è ancoraDeana siglare, perAvellino, il 77-77 dopo il vantaggio trovato per Brindisi da Roberson. Thomas è preciso dalla lunetta e Avellino va sul 79-77. Roberson subisce fallo e va in lunetta ma segna solo uno dei due liberi. Avellino ha in mano la palla della vittoria. Dean va in penetrazione e, per gli irpini, subisce fallo. Non sono dello stesso avviso gli arbitri. La palla arriva aDixon che, sulla sirena, da sotto segna i due punti della vittoria. (di Riccardo Cannavale)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione