Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 02:32

Volley/A1 maschile - Gioia del Colle rimane ultima

Nell'8ª giornata sconfitta in casa 0-3 da Marmi Lanza Verona. Tutti i risultati, la classifica e le partite in programma nel prossimo turno.
A1 femminile / 7ª giornata - La Siciliani Santeramo punita in casa 0-3 da Infotel Europa Systems Forlì: i risultati, la classifica ed il prossimo turno
GIOIA DEL COLLE-VERONA 0-3
(14-25, 23-25, 18-25)
• TELEUNIT GIOIA DEL COLLE: Pascual 5, Laurila, Tomalino 5, Psarras, Olteanu 4, Divis 10, Barbone 4, Toaldo, Gallotta 7, Bari (L), Nuzzo 1. Non entrati De Marco. All. Torchia Claudio.
• MARMI LANZA VERONA: Semenzato 8, Pes, Kral, Lo, Lasko 12, Nuti 1, Messana (L), Gato 15, Howard 8, Granvorka 12. Non entrati Rigatelli. All. Bagnoli Bruno.
• ARBITRI: Marcello Cammera, Pantaleo Coppola.
• NOTE: Spettatori 1500, incasso 18000, durata set: 18', 25', 23'; tot: 66'. Teleunit Gioia Del Colle: battute sbagliate 12, vincenti 1, ricezione positiva 81% (perfetta 56%), attacco 46%, muri 4, errori 7. Marmi Lanza Verona: battute sbagliate 14, vincenti 5, ricezione positiva 82% (perfetta 69%), attacco 64%, muri 10, errori 5.

- Se Macerata e Treviso possono chiudere l'ottava giornata del massimo campionato di volley ancora in testa alla classifica il merito va tutto alla freddezza con cui le due regine hanno affrontato i rispettivi tie-break. L'attenzione della domenica era incentrata soprattutto sulla Lube, su come avrebbe risposto sul campo alle direttive societarie, che in settimana avevano deposto coach Lozano per affidare le sorti della squadra a Berruto. Ritrovato Mastrangelo, Macerata batte al PalaFontescodella per 3-2 (25-19, 21-25, 21-25, 25-17, 15-19) la Brebanca Lannutti Cuneo di Anastasi, rimontando di prepotenza il doppio svantaggio. A rendere felice il debutto del nuovo tecnico biancorosso ci pensa Miljkovic, a referto con 20 punti contro i 17 di Bernardi ed i 14 di Dennis e Geric (il top-scorer, però, è tra i piemontesi, visto che Wijsmans chiude con 30 punti). Quasi in fotocopia la partita della Sisley al PalaCorvo di Catanzaro davanti alla matricola Tonno Callipo Vibo Valentia: anche Treviso deve rimontare due parziali prima di farla franca in un quinto set "drammatico" (31-29, 25-23, 23-25, 19-25, 23-25 lo score per i veneti in 2 ore e 17 minuti di gioco). A far la differenza, per i tricolori di Daniele Bagnoli, è il solito Fei, che mette a terra 28 punti, quattro in più di Cisolla (Papi ne fa 16).
In attesa di conoscere il risultato del posticipo di domani sera tra Rpa Perugia e Acqua&Sapone Icom Latina, la Copra Piacenza fa il suo dovere battendo per 3-1 (25-15, 23-25, 25-15, 27-25) la Prisma Taranto, trascinata dai 19 punti di Anderson e Marshall e dai 13 di Botti e Castellano. Torna a sorridere l'Itas Diatec Trento, che davanti al pubblico amico batte per 3-0 (25-18, 31-29, 34-32) l'Acqua Paradiso Montichiari, sfortunata nei due parziali persi ai vantaggi e trafitta dai 17 punti di Sartoretti e dai 13 di Heller. Interrompe un digiuno lungo ed "inquietante" la Daytona Modena, che al PalaPanini sconfigge per 3-1 (18-25, 25-22, 25-21, 25-23): a "salvare" la panchina di Velasco ci pensa soprattutto Schuil, autore di 25 punti (16 di Dante, 11 di Cozzi e Di Franco). Torna nei quartieri alti della graduatoria la Marmi Lanza Verona: la neopromossa veneta espugna con un perentorio 3-0 (25-14, 25-23, 25-18) l'impianto della Teleunit Gioia del Colle grazie ai 15 punti di Gato e ai 12 di Lasko e Granvorka.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione