Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 07:18

Derby Lecce-Bari Ci sarà un agente ogni 10 spettatori

LECCE - Per il Lecce-Bari di domani pomeriggio allo stadio di via del Mare - derby che torna ad essere di serie A dopo dieci anni - sono previsti almeno 13.000 spettatori stando alla prevendita dei biglietti. Saranno invece circa 1.300 quelli che lavoreranno per evitare che si verifichino incidenti (poco meno di mille gli esponenti delle forze dell'ordine dentro e fuori dello stadio, 280 steward del Lecce e le unità di scorta ai tifosi baresi per l'intero tragitto)
• Okaka è a Bari, già convocato per il derby
• Confermata giornata di squalifica ad allenatore Lecce
Derby Lecce-Bari Ci sarà un agente ogni 10 spettatori
LECCE – Sarà un derby blindato, dopo tre provvedimenti diversi adottati per garantire l’ordine pubblico. Ma sarà un derby a porte aperte, sia pure con limitazioni per entrambe le tifoserie (ingresso consentito solo ai residenti in provincia di Lecce e ai baresi possessori della tessera del tifoso) e come ragionevolezza imponeva. 

Lecce-Bari di domani pomeriggio allo stadio di via del Mare, derby che torna ad essere di serie A dopo dieci anni, potrebbe regalare allo sport pugliese una bella giornata da ricordare. Ci stanno provando anche le amministrazioni comunali delle due città. I loro massimi esponenti, Michele Emiliano e Paolo Perrone, domattina terranno una conferenza stampa per annunciare una mini-kermesse di rappresentative di rugby, basket e pallanuoto di Bari e Lecce sul terreno di gioco dove, a partire dalle 15, si affronteranno le due squadre di calcio. 

Promuovere lo sport come strumento di aggregazione e crescita culturale: questo l’obiettivo dell’iniziativa, mentre sugli spalti saranno già affluite le tifoserie. Previsti almeno 13.000 spettatori stando alla prevendita dei biglietti: a Lecce sono stati staccati circa 9.000 tagliandi, ai quali ci sono da aggiungere poco meno di 4.000 abbonati; 1.400 i biglietti venduti per il settore ospiti, ma in tutto i sostenitori baresi dovrebbero essere 2.000. 

I giorni di avvicinamento al derby sono stati travagliati sul piano dell’ordine pubblico, non certo su quello calcistico. Prima (22 dicembre) la decisione di far disputare la partita a porte aperte con determinate precauzioni, poi (28 dicembre) il vertice in prefettura a Lecce con la clamorosa decisione di far giocare a porte chiuse (contrariamente anche alle indicazioni del Casms). Quindi, a distanza di poche ore, l’intervento del ministro dell’Interno Roberto Maroni per rivedere il provvedimento e infine (3 gennaio) la decisione di aprire i cancelli con precise limitazioni. 

Saranno poco meno di mille gli esponenti delle forze dell’ordine impegnati ad evitare qualunque contatto e incidenti tra le due tifoserie, dentro e fuori dello stadio, ai quali si aggiungeranno 280 steward del Lecce. I tifosi baresi saranno scortati per l’intero tragitto, con un ulteriore punto di controllo all’ingresso del capoluogo salentino; prevista anche la chiusura di alcune strade di accesso a Lecce dalla tarda mattinata sino alla sera, quando tutto dovrebbe essere finito. 

Ma il derby è prima di tutto una partita di calcio. E allora, sul fronte barese, l’allenatore Ventura, dopo aver recuperato il portiere Gillet, potrà contare sui due nuovi acquisti, il difensore Glik e l’attaccante Okaka; ma dovrà ancora fare i conti con una lunga lista di infortunati: Barreto, Salvatore Masiello, Ghezzal, Parisi e Almiron non si sono allenati, Castillo prosegue il programma di lavoro differenziato. «Quella di domani è una tappa importantissima del nostro cammino – ha detto da parte sua il tecnico del Lecce, De Canio - per i punti e per quello che significa, anche se la vera vittoria del Lecce è la permanenza in serie A». Domani potrebbe esserci l’esordio in maglia giallorossa del neoacquisto Tomovic. De Canio guiderà però la squadra dalla tribuna, essendo squalificato: in panchina lo sostituirà Roberto Rizzo, già protagonista da calciatore di derby proprio contro il Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione